Insieme Ausonia, il ds Iodice pensa al futuro: “Avremmo voluto vincere sul campo”

Sarà questa la settimana decisiva del calcio? Ripresa o stop definitivo…

Continua il viaggio di Notiziario Calcio tra le società dei campionati dilettantistici per conoscere i pareri riguardanti il futuro di questa stagione.

Oggi protagonista Carlo Iodice, direttore sportivo dell’Insieme Ausonia, società al comando del girone B d’Eccellenza laziale: “Sarebbe bello sapere cosa succederà nei prossimi giorni. Il nostro cammino si è interrotto sul più bello, con 7 punti di vantaggio sulla seconda. Personalmente dubito che si possa ricominciare a giocare, anche se, naturalmente, era quello l’auspicio di tutti. Avremmo voluto vincere il campionato sul campo, ma oggi è davvero complicato. Ora bisognerà pensare a come ripartire l’anno prossimo, quella è la mia vera preoccupazione”.

Sui verdetti: “Aspetteremo le decisioni dei professionisti, poi a catena serie D ed Eccellenza. L’orientamento pare quello di promuovere le prime e far retrocedere le ultime, ma non entro nel merito di queste faccende”.

Sul futuro: “Ovvio che si discuta su quello che si possa fare, ma sempre in attesa delle disposizioni che darà la federazione. Attendiamo di conoscere le regole del prossimo campionato, oltre alla categoria d’appartenenza. Si parla di porte chiuse, sanificazioni, tamponi: tutte cose che andranno valutate. Il calcio dilettantistico senza pubblico non ha senso, è inutile andare a giocare”.

Lascia un commento