Sport e Salute, Cozzoli invita alla ripartenza: “Il 18 maggio…”

Il numero 1 di Sport e Salute in questo periodo drammatico per – più o meno – tutti

“Siamo pronti a ripartire: i circoli, le palestre, le Società Dilettantistiche. Il 18 maggio potrebbe essere il giorno giusto anche per lo Sport di base”.

Il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, intervenendo ai microfoni di Rai Radio2 nel programma “Quei bravi ragazzi” condotto da Massimo Cervelli e Tommaso Labate, ha annunciato che sono pronte le linee-guida per riprendere l’attività sportiva a tutti i livelli. “Per un po’ non sarà proprio lo Sport che conosciamo: forse vedremo atleti piccoli e grandi mascherati, andranno rispettate alcune regole sul distanziamento, ci sarà il gel igienizzante all’ingresso dei campi, ma è il momento, in piena sicurezza, di tornare a giocare. Abbiamo inviato, con il Governo, le linee-guida al Comitato tecnico-scientifico. Aspettiamo un via libera nei prossimi giorni”, ha aggiunto Cozzoli.

Sport e Salute ha accompagnato la fase del lockdown con la misura del bonus di 600 euro ai Collaboratori Sportivi, promuovendo una serie di iniziative per muoversi in casa. “Il bonus – ha spiegato Cozzoli – ci ha permesso di riconoscere la dignità del lavoro di Istruttori, Arbitri e Allenatori e di avere un censimento su questo importante pezzo del mondo sportivo, finora invisibile. Ma adesso sia loro sia le Società si stanno preparando per riprendere gradualmente le attività”.

Lascia un commento