Virtus Club, messaggio di speranza da patron Giovannoni: “Stiamo combattendo un battaglia”

Club e Presidente lanciano un comunicato

La Virtus Club ha voluto lanciare un messaggio, forte e chiaro, tenendo accesa la luce della speranza e soprattutto della passione e dell’amore per il calcio. “Non ci saremmo mai aspettati di trovarci in una situazione del genere a questo punto della stagione – dichiara il presidente Daniele Giovannoni – siamo di fronte però ad una di quelle partite che decidono le sorti del campionato, quelle partite in cui la squadra viene prima delle individualità, in cui l’atteggiamento diventa di fondamentale importanza. Immaginiamo come tutti gli sforzi per preparare questa sfida verranno ripagati… E allora finalmemente potremo abbracciarci tutti quanti insieme”.

“Sono passati due mesi dallo stop che ci è stato imposto, una chiusura forzata, divieti, privazioni, tutto a causa di questa emergenza sanitaria, covid-19, pandemia. In tutto questo tempo si sono susseguite molte emozioni e abbiamo avuto tempo e modo per riflettere, pensare, interrogarci.

Per la nostra associazione, che si occupa di sport e sociale, vedere gli impianti sui quali viviamo ed operiamo chiusi, vuoti, senza partite, allenamenti, senza presenza alcuna, dopo un primo momento di sgomento è stato necessario, una volta realizzata la gravità effettiva della situazione, non cedere allo sconforto, ma reagire, come ci impone lo stile Virtus!

Il nostro nome infatti riporta alla mente, sin dall’antica Roma, la “virtù” intesa come valore, eccellenza, coraggio, carattere ed è con questo sprone che ci siamo messi al lavoro!

E’ iniziata così una “full immersion” contro questo invisibile nemico: ascoltare telegiornali, programmi dedicati all’emergenza covid-19, leggere tutte le notizie provenienti dai siti istituzionali, studiare ed interpretare i decreti che si succedono, partecipare a video conferenze tematiche con il dipartimento sport, con consorzi di associazioni sportive… il tutto con la finalità di provare ad ipotizzare quando e come sarà possibile riprendere e magari riprogrammare tutte le nostre attività.

Le certezze al momento sono:

Le domande aperte sono ancora tante, e riprendere le nostre attività senza indicazioni certe sarebbe rischioso. Attendiamo pertanto i chiarimenti che dovrebbero giungere dal Governo entro la prossima scadenza del 18 maggio p.v., e nel frattempo continuiamo nel nostro lavoro, tenendoci costantemente aggiornati e proponendo nelle sedi opportune, idee, alternative, possibilità per ripartire con lo Sport.Ma perché tutto questo lavoro non rimanga “impresa” di pochi, proprio come si fa nelle famiglie ai tempi del Corona Virus, nei prossimi giorni proporremo delle Video call con i nostri tecnici e con gli atleti e soprattutto condivideremo quanto ci verrà comunicato dalle Istituzioni per poterci ritrovare in campo.

Teniamo alta la soglia dell’attenzione e dell’intenzione: reinventarsi, fin quando non avremo l’arma vincente del vaccino, sarà obbligatorio…ma la sfida va raccolta e non subita.

Vi lasciamo con un invito ed una promessa: saremo pronti alla ripresa, proprio come quando scendiamo in campo per sconfiggere l’avversario, ognuno con la propria forza ed il proprio carisma, anche se poi a vincere è sempre una squadra: la squadra della VIRTUS!

Senza dimenticare che questa squadra, anche se ferma sui campi di gioco, sta già combattendo la propria battaglia, ed è rimasta in campo attraverso quanti di noi hanno proseguito a lavorare negli ospedali, nei supermercati, nelle farmacie, alla guida dei mezzi pubblici… E noi vi ringraziamo tutti, uno ad uno piccoli grandi eroi della nostra famiglia.

Area Comunicazione Virtsu Club

Lascia un commento