Grande soddisfazione in casa Vis Subiaco, il ‘San Lorenzo’ si rinnova. Patron Checchi Proietti: “In attesa di capire il futuro”

Un nuovo sintetico per il “San Lorenzo” di Subiaco, uno dei borghi più belli d’Italia dove ha mosso i primi passi il campione del mondo del 1982 Francesco Graziani.

Sottoscritto il contratto per i lavori di rinnovo del manto sintetico e l’ammodernamento dei servizi per l’impianto sportivo “San Lorenzo” di Subiaco. Un intervento atteso da tempo dalla Vis Subiaco del presidente Romolo Proietti Checchi che milita nel campionato di Promozione, ha squadre nelle categorie regionali per il settore giovanile e con numeri in crescita costante per la scuola calcio da anni. L’importo, come annunciato dall’amministrazione comunale, è di 453mila euro. E’ un intervento qualificante che si rende necessario soprattutto ai fini dell’omologazione del campo. I lavori inizieranno presumibilmente tra la fine di maggio e la prima settimana di giugno. Non c’è fretta, considerando l’emergenza Covid-19.

Sul quotidiano “Il Messaggero” il direttore sportivo Luigi Trombetta ha commentato in modo soddisfacente i lavori, ma ha aggiunto che mancano un parcheggio e una tribuna coperta a completare l’opera.

In questi anni gli investimenti da parte della presidenza non sono mai mancati e la Vis Subiaco è cresciuta fino a diventare la realtà di oggi. “Lo stop ai campionati è arrivato in un momento positivo per le nostre squadre, con la Promozione che era in piena lotta per un posto ai play off. Come tutte le squadre dilettantistiche siamo in attesa di capire quale sarà il nostro futuro. Il Governo non può lasciarci da soli anche perché riqualificare gli impianti sportivi non servirà più a nulla se verranno a mancare le associazioni dilettantistiche che ricordiamolo sono la componente principale del nostro calcio”, conclude il presidente Checchi Proietti nell’articolo uscito su “Il Corriere dello Sport”.

Il Calcio sul web

Lascia un commento