Borgo San Martino, il rammarico di Giannella: “La Prima Categoria ci sta stretta”

Il giovane 21enne entusiasta della maglia che indossa e non vede l’ora di tornare a giocare per riprendere il suo trend positivo

Negli obiettivi del Borgo San Martino,  in ottica futura,  c’è quello di coltivare i giovani.

Valerio Giannella 21 è da due anni con la maglia giallonera, il centrocampista etrusco ha vissuto una stagione, fino allo stop, con risultati personali positivi.  Il suo motto è lavorare e dare il cento per cento: ”Credo di essermi sempre impegnato e il mio stile di allenarmi si allinea con i pensieri della squadra – dice Giannella –  abbiamo lasciato il campo quando la squadra era in ripresa e stava risalendo la classifica. Dispiace, ovvio, ma per la salute di tutti è meglio stare lontano dal campo.  Dobbiamo vincere questa lunga battaglia che è la pandemia, poi si ritornerà in campo con il dubbio se ripartire da dove eravamo rimasti. Al quarto posto in cui ci trovavamo vi erano tutte le possibilità di raggiungere la terza posizione che lascia vive le speranze del ripescaggio in Promozione” .

Giannella in questa squadra vorrebbe rimanerci a lungo: “Si, qui sto bene, è una famiglia questa società. Fin dall’inizio della mia avvenuta mi sono trovato a mio agio, divertendomi che è la cosa che mi manca in questo periodo di lontananza. Certo non nascondo che la Prima Categoria ci sta stretta, meritiamo di più. Abbiamo tutte le caratteristiche per fare la Promozione, soprattutto se consideriamo lo spessore societario“.

Ufficio Stampa Borgo San Martino

Lascia un commento