Pomezia, l’augurio dei giocatori: “Tornare a far gioire la città”. Poi su Bizzaglia e Mezzina…

La LND, per quanto attiene a campionati di sua competenza, si è riservata l’adozione di eventuali provvedimenti all’esito di quanto comunicheranno le Autorità di Governo e sanitarie in relazione allo svolgimento dell’attività sportiva

Qui di seguito la lettera scritta dai ragazzi della prima squadra del Pomezia:

“Tenendo conto dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in Italia, siamo costretti, a malincuore di rinunciare alla “LIBERTÀ”… Il calcio, la nostra passione ed allo stesso tempo il nostro lavoro. Questa minaccia ha fatto si che avvenisse la temporanea sospensione dei campionati professionistici e dilettantistici!

Noi tesserati e staff del Pomezia calcio (prima squadra) volevamo ringraziare immensamente la società, in primis il DS MEZZINA che in questa situazione è stato vicino a noi calciatori ,ogni giorno senza tregua. Ed infine al nostro PATRON ALESSIO BIZZAGLIA, che a differenza di altri piccoli individui, che fanno solo del male al nostro amato calcio, lui è salito in cattedra. Non facendoci mancare nulla e per l’aiuto morale e lavorativo che sta dando a tutti gli ospedali di Roma e dintorni. Un grazie speciale.

Con l’augurio che questa stagione si possa terminare il prima possibile e tornare a far gioire Pomezia, in tutti gli sport, una giusta ricompensa per questa citta UNICA! Vi siamo vicini.

Foto – Cannata

Lascia un commento