Santa Maria delle Mole, Porcacchia: “Il CR Lazio studi soluzione migliore per la ripresa. Stagione soddisfacente, ma…”

Le dichiarazioni dello strutturato centrale difensivo biancpblù

Il Santa Maria delle Mole si è fermato un mese e mezzo fa alla vittoria di prestigio in casa dell’Indomita Pomezia, piazzandosi a 8 lunghezze dal CS Primavera terzo, con mire sempre più ragionevoli in ottica post-season.

Il difensore centrale dei marinesi Danilo Porcacchia, contattato in esclusiva dalla redazione di Lazioingol.it spera in una ripresa.

“E’ una situazione surreale, sembra di essere in un film. Col passare dei giorni cominciamo ad abituarci a queste nuove dinamiche, anzi vedo che da parte di tutti vedo prevalere senso civico, nel rispetto delle restrizioni che sono state ordinate da parte del Governo. Speriamo si risolva il tutto presto.

Il gruppo Santa Maria delle Mole è perennemente in contatto tramite piattaforme di videochiamate, ci teniamo in allenamento seguendo i dettami del preparatore atletico un paio di volte a settimana. Stiamo provando a mantenere la forma, con la speranza che i campionati possano ripartire il prima possibile, perché ciò vorrebbe dire che la pandemia sarebbe rientrata. La salute viene prima di tutto, il calcio in secondo piano, ma è chiaro che i campionati andrebbero portati a termine, magari studiando una particolare formula, vedi griglie play-off/play-out, favorendo comunque le squadre avanti in classifica al 1 marzo, giorno dell’ultima gara disputata. Ci rimettiamo alle decisione del CR Lazio, fiduciosi del fatto che riescano a trovare la soluzione migliore.

La nostra stagione parla di un’impennata nell’ultimo periodo, stavamo risalendo grazie ad alcune vittorie importanti. Sicuramente ci aspettavamo di più, miravamo a posizioni più alte ad inizio stagione. Siamo comunque abbastanza soddisfatti del ciclo per ora biennale cominciato l’anno scorso. Stagione soddisfacente anche dal punto di vista personale, ho avuto modo di aiutare i compagni anche in fase realizzativa con una certa costanza. Il cruccio è che avremmo potuto dire la nostra nelle restanti 9 gare, in ottica play-off”.

Lascia un commento