Vis Artena, Sabelli incorona la sua miglio stagione: “Non avrei problemi a giocare in estate”

Il centrocampista dei rossoverdi analizza a 360 gradi la stagione attuale al momento dello stop

Da matricola in Serie D, la Vis Artena ha raggiunto la salvezza sotto la guida Punzi. Al secondo anno di Interregionale, con Campolo in panchina, per i rossoverdi sono arrivate le conferme che tutto l’ambiente desiderava.

La squadra del tecnico ex Arce naviga infatti in acque più che tranquille, a debita distanza dalle zone più turbolenti della graduatoria. Ad analizzare il momento poco edificante, in esclusiva alla redazione di Lazioingol.it, la stagione messa in stand-by ed il proprio percorso è Piergiorgio Sabelli, ormai una colonna nonostante una carta d’identità ancora verde e florida:

“Per tutti quanti questo è un momento surreale e forse la nostra generazione è quella che ne sta risentendo di più, essendo abituati a tutt’altro… Purtroppo siamo stati catapultati in qualcosa più grande noi e solo rispettando le regole potremmo uscirne, ecco perché secondo me è bene resistere ancora un altro po.

Spero vivamente che si possa tornare a giocare perché penso sia giusto terminare i campionati per evitare ulteriori problemi economici e legali, anche perché ho sempre pensato che il campo è l’unico giudice. Sarebbe ingiusto annullare una stagione piena di sacrifici come lo sarebbe anche promuovere o far retrocedere squadre senza aver completato la stagione. E per questo io personalmente non avrei problemi se si dovesse giocare in piena estate, anche ogni 3 giorni… A casa mi sto allenando tutti i giorni sia per non perdere le mie abitudini sia perché spero e credo nella ripresa.

Posso dire che fino al momento dello stop agonistico, questa in maglia Vis è stata la stagione più importante a livello personale. Sono riuscito a mettermi in mostra maggiormente, a giocare con continuità e mi sono tolto anche qualche piccola soddisfazione… Ma come ho sempre detto viene prima la squadra e poi il singolo, quindi è tutto grazie all’andamento positivo della squadra, soprattutto dopo il mercato di dicembre dove, a detta di alcuni, era “l’inizio della fine”. Invece siamo riusciti a far 4 vittorie consecutive importantissime, avvicinandoci così al nostro obiettivo che rimane quello della salvezza. Speriamo di rivederci tutti quanti il prima possibile, anche in campo”.

Lascia un commento