PC Tor Sapienza, la responsabilità di patron Armeni: “Orgoglioso, vedo i ragazzi legati alla maglia”

Giorno 17 della quarantena da casa gialloverde

Stare a casa diventa sempre più difficile, ma è quello che dobbiamo fare se vogliamo che tutto questo finisca il prima possibile. E allora abbiamo deciso di “sfruttare” questo momento per fare una chiacchierata – e conoscere meglio – le figure chiave della nostra Pro Calcio Tor Sapienza.

L’ufficio stampa della PC Tor Sapienza non poteva che iniziare con il Presidente: Massimo Armeni.

”Stiamo vivendo un momento molto difficile e particolare. Sarà un periodo che le generazioni successive conosceranno attraverso lo studio della storia, perché questa situazione non ha precedenti. Però ha visto l’Italia fare qualche passo avanti. Ci ha insegnato ad essere più civili e rispettosi del prossimo. Allora ripartiamo da qui. Da noi e dal prossimo. Il ruolo di Presidente è un ruolo di responsabilità, lo faccio da tanti anni, forse 30, e l’ho sempre fatto spinto dalla passione per questo sport che mi, anzi ci, consente di vivere tante emozioni insieme. E la Pro Calcio Tor Sapienza è secondo me il posto giusto dove vivere questa passione.

Vedo i ragazzi uniti e legati alla maglia, così come i genitori vivere la società in maniera serena e costruttiva… e questo mi rende soddisfatto per i sacrifici fatti, e sono tantissimi vi assicuro, sia da me che dalla mia famiglia. Approfitto di questo messaggio per salutare ed abbracciare virtualmente tutto il MIO staff, tutti i genitori dei nostri atleti e i ragazzi piccoli e grandi che sono il cuore pulsante della Pro calcio… Il tutto con una raccomandazione: continuiamo a stare a casa e presto potremmo rivederci presto”. 

Lascia un commento