Trastevere, Betturri a Ghirelli. Le considerazioni del patron

La lettera del patron del Trastevere Pier Luigi Betturri Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro

Carissimo Francesco, ho letto molto attentamente l’intera riflessione da te postata su Facebook e mi permetto di fare alcune considerazioni:

a) camminiamo e, soprattutto, cammineremo su di un crinale assai pericoloso e il non precipitare dipenderà dalle decisioni che verranno prese dalla FIGC nelle prossime settimane;
b) le previsioni negative (una perdita da 20 a 84 milioni di euro solo per la serie C) secondo lo studio della PwC TLS che tu hai tempestivamente e diligentemente attivato, potrebbero essere addirittura un po’ ottimistiche.
c) nella migliore delle ipotesi, i vari picchi del virus si svilupperanno durante il mese di aprile e, nei mesi di maggio e giugno, si dovrà usare assai prudenza e, certamente non saranno autorizzate le pratiche della maggior parte degli sport; in primo luogo il calcio che comporta lunghi spostamenti di un gran numero di persone. Atleti, arbitri commissari, giornalisti e financo tifosi.
d) dallo Stato sarà difficile ottenere diretti finanziamenti a sostegno del calcio; premesso tutto ciò si deve agire con saggezza, responsabilità e soprattutto lucida visione, ripeto, lucida visione, da qui ai prossimi 4 mesi e poi più in là;

A mio modesto avviso bisognerebbe:
1) tutelare in ogni modo e con qualsiasi mezzo la stagione 2020-21: ne varrà il destino del calcio, in particolar modo quello intermedio (serie C e D);
2) anteporre la disputa delle tante gare mancanti di questa stagione allo svolgimento del prossimo campionato, appare, a mio parere, assai sconsigliabile e nocivo;
3) annullare tutti i campionati; so che è gravemente ingiusto per tante Società. Tuttavia, sarebbe il modo più conveniente per evitare al massimo corsi e ricorsi;
4) in alternativa, se vi fosse spazio nella seconda metà di giugno, sarebbe più onesto disputare i play-off e play-out per tutte le categorie, dalla Serie A in giù, nella forma più semplice possibile ed a porte chiuse;
5) insistere fortemente col Governo per ottenere il semiprofessionismo;
6) che per la prossima stagione, tutte le Federazioni e i Comitati regionali della FIGC attuassero forme di contenimento dei propri bilanci con forte riduzione delle spese, così da poter dare un po’ di ossigeno alle Società;
7) prevedere per i campionati successivi a quello del 2020-21 la diminuzione del numero delle squadre dalla serie C alla Promozione e studiare la possibilità di abolizione del 5^ livello del calcio (la categoria di Eccellenza);
8) dal momento che al calcio viene riconosciuto un ruolo importante nel sistema produttivo nazionale e questo può contribuire alla ripresa economica e sociale del Paese, proporre al Governo soluzioni valide per la ripartenza dell’intero nostro ecosistema.

Un abbraccio forte.

Pier Luigi Betturri
Presidente
a.s.d Trastevere Calcio

Lascia un commento