Vicovaro, Tajani riavvolge il nastro della stagione fino a questo momento: “Lontano dal campo si sta male, ma ora la partita da vincere è un’altra”

La mezz’ala della compagine dell’Aniene parla del momento attuale e della stagione degli arancioverdi

Il Vicovaro ha vissuto momenti difficili, ha cambiato 3 guide tecniche, ma quando è arrivato lo stop ai campionati stava vivendo un momento favorevole. La squadra di Gianluca Lillo non ha fatto in tempo a giocarsi il primo atto di una partita che avrebbe valso un’intera stagione: stava preparando la grande sfida di Coppa al Ferentino.

Sembrano giorni lontani anni luce dal presente, come rammenta con cognizione di causa il centrocampista Filippo Tajani, colpo di mercato dicembrino del club di Maugliani. Così l’ex Palestrina in esclusiva ai microfoni di Lazioingol.it:

“Bisogna stare a casa! Questo è quello che mi sento di dire ora. Solo così possiamo uscirne vincitori, tutti insieme… Dobbiamo viverla come una partita di calcio dove l’unico schema, l’unica tattica vincente è quella di seguire le direttive. Lontano dal campo si sta male. Per quanto mi riguarda cerco di tenermi in forma allenandomi praticamente tutti i giorni come posso a casa, anche perché venivo da un infortunio. Spero che si risolva il prima possibile questa situazione per il nostro Paese e che riesca a ripartire tutto quanto, quindi anche il nostro campionato. Fare pronostici su una data di rientro penso sia presto, ma una cosa è certa. Sento i miei compagni di squadra quotidianamente e abbiamo tutti una voglia matta di ripartire e raggiungere gli obiettivi: Play Off e Coppa Italia!

Un bilancio sulla mia stagione? Fino a qusto momento sono contento, anche se nell’ultimo periodo mi ha frenato un infortunio. Ho cominciato in Eccellenza a Palestrina dopo la vittoria dei play off un anno fa, cercando sempre di farmi trovare pronto nelle occasioni dove il mister Di Loreto prima e Scaricamazza poi hanno reputato opportuno mettermi in campo, segnando anche qualche rete! Poi la chiamata del direttore Maiorani mi ha subito convinto a sposare la causa Vicovaro. Ho trovato un gruppo fantastico con dei ragazzi/giocatori eccezionali, non me la sento di fare qualche nome perché mi sono subito trovato benissimo con tutti per non parlare poi dei tifosi – di un’altra categoria -. Inizialmente appena arrivato abbiamo fatto 10 risultati utili consecutivi, tra campionato e coppa, con ottime prestazioni, poi qualcosa si è rotto e le cose non sono più andate ed ha pagato il mister Orati per tutti.

Con l’arrivo di mister Lillo, che è riuscito fin da subito a riaccendere quella fiamma che si era affievolita, siamo ripartiti molto bene raggiungendo anche la semifinale di coppa contro il Ferentino, ancora da disputare. Noi tutti stiamo lavorando per farci trovare pronti per un’eventuale ripresa del campionato, ci alleniamo in diretta con videochiamate da 10 tutti insieme!

Spero veramente che questo nemico invisibile si possa sconfiggere il prima possibile, per tornare alla nostra vita normale, ai nostri lavori e a lottare e vincere per il Vicovaro!”

Lascia un commento