Trastevere, patron Betturri e la ripresa degli allenamenti: “Dispiace che club non pensino al bene comune…”

Il numero 1 rionale ha parlato dell’attuale momento che sta attraversando l’Italia ed il calcio

Il presidente del Trastevere, Pier Luigi Betturri, ha voluto scrivere una lettera, che riportiamo fedelmente:

Cari ragazzi e cari dirigenti del Trastevere calcio,
cari genitori e cari bambini della nostra scuola calcio,
mai avremmo pensato che nel momento più importante della stagione calcistica la nostra casa, il Trastevere Stadium sarebbe rimasto chiuso e deserto per così tanti giorni e che e i nostri meravigliosi 31 campionati che stavamo disputando, da quelli dei più piccini alla #serieD, sarebbero stati improvvisamente sospesi.

Purtroppo, questa grave situazione sanitaria in Italia non sarà così breve e probabilmente non consentirà il completamento dell’attuale stagione sportiva.
Il nostro pensiero, però, al momento, deve essere unicamente rivolto alle tante persone malate e sofferenti, alle famiglie colpite dai lutti e al rispetto delle tante, troppe, persone decedute.
Al confronto di tutto questo, le nostre rinunce e i nostri sacrifici appaiono ben poca cosa.
Grande ringraziamento e stima lo dobbiamo a tutto il personale sanitario del nostro Paese, che sta pagando la propria abnegazione con il sacrificio di tante vite umane e ancora pagherà la propria dedizione e generosità con altre perdite, immolate al servizio del prossimo, fino alla sconfitta definitiva del virus.

Dispiace constatare invece, in un momento così tragico, che nel nostro mondo calcistico ci siano Società che pensino forsennatamente alla ripresa degli allenamenti senza curarsi del bene comune.
Ci offende ancor più, poi, il comportamento di alcuni famosi calciatori che, in spregio delle leggi del nostro Paese e della solidarietà, hanno preferito allontanarsi, disertando questo tragico momento, perseguendo propri personali interessi, quando invece, proprio per la notorietà e il seguito di cui godono avrebbero dovuto essere il primo esempio di sostegno ed altruismo.
Infine, voglio rassicurare tutti i nostri tesserati e le loro famiglie che, nel limite del possibile, il Trastevere Calcio cercherà di onorare tutti gli impegni presi, trovando con tutti una soluzione in questa inedita e sconvolgente situazione che si è venuta a creare.

Allora cari ragazzi e cari bambini, vi prego di restare a casa e osservare tutte le regole, in modo da poter tornare al più presto in campo e poterci divertire con il nostro meraviglioso sport.

Pier Luigi Betturri
Presidente
a.s.d. Trastevere calcio

Lascia un commento