Atl. Lodigiani in flessione, Sentinelli: “L’Eccellenza è oggi la nostra dimensione, in 3 anni in D…”

L’esperto difensore è intervenuto per parlare del momento dei biancorossi

L’Atletico Lodigiani è a metà classifica del girone B di Eccellenza, con 32 punti in classifica, solo tre lunghezze di vantaggio sulla zona playout.

Per fare il punto della situazione, la redazione di Notiziario Calcio ha contattato Davide Sentinelli“Fino ad un paio di mesi fa, subito dopo le vacanze di Natale, la stagione era positiva. Volevamo fare un campionato tranquillo e valorizzare qualche giovane, e così stava andando; poi, c’è stato un po’ di caos legato alle dimissioni del mister. C’è stata qualche difficoltà a gennaio; poi, quando perdi 4-5 partite consecutive, seppur con squadre attrezzate, fai fatica. Ed anche quando dovevamo vincere, non l’abbiamo più fatto, ed ora la classifica è diventata più preoccupante. Avevamo comunque messo in preventivo queste difficoltà, abbiamo una rosa giovane. Vedremo ora cosa succederà con questa sosta; la classifica non ci sorride, non abbiamo calciatori abituati a quel tipo di campionato. C’è da dire, però, che abbiamo un 2003 ed un 2004 in prima squadra, speravamo di farli esordire, ora è tutto in stand-by”.

Sul futuro della Lodigiani: “Per il momento, l’Eccellenza è la nostra dimensione. La società sta portando avanti uno sforzo enorme per portare a termine questa stagione. Vogliamo migliorare il nostro settore giovanile, avere qualche categorie elìte in più. A lungo termine, la società vuole tornare in Serie D nel giro di 3 anni, e poi puntare al professionismo, anche grazie alle nostre strutture”.

Sulla lotta alla serie D: “Non è ancora fatto nulla. Se dovesse ripartire il campionato, con tante partite ravvicinate, si possono avere difficoltà; l’Ausonia in casa è forte, ma fuori casa va in difficoltà. Il Gaeta ha una piazza più importante, ma i 7 punti da recuperare non sono pochi. L’Ausonia, poi, credo che non riesca a fare la serie D in questa situazione, senza pubblico; credo che dovranno cercare delle sinergie per andare avanti”.

Lascia un commento