Viterbese, il pensiero è la salvezza. La voce dei protagonisti

Parole dure del presidente al termine del derby perso contro il Rieti

“La Viterbese non è una squadra da zona playoff”.

Parole dure quelle di Marco Romano al termine del derby perso contro il Rieti.

Il presidente gialloblù interviene nell’immediato postpartita ed esprime il suo punto di vista ai pochi giornalisti presenti al Rocchi. Un pensiero altamente ridimensionato rispetto al recente passato e sicuramente condizionato dalla fresca delusione per il ko subito contro l’ultima in classifica.

In questo momento dobbiamo pensare solo alla salvezza – conclude il numero uno del club di via della Palazzina –. Era una partita da vincere a ogni costo e invece torniamo a casa con zero punti. Sono molto deluso“. 

A pesare sull’economia dell’incontro, giocato bene dai leoni ma solo fino al gol di De Paoli, una disattenzione difensiva al 64′ e troppi errori sotto porta, compreso quello di Tounkara che ha fallito il calcio di rigore procurato a Errico (espulso nel finale) e che poteva pareggiare i conti a più di 20 minuti dalla fine. Per l’attaccante due sole reti nelle ultime dieci uscite e un’involuzione preoccupante.

“Siamo delusi – commenta Antonio Calabro al termine dell’incontro -. Sapevamo che era una partita importante alla quale i tifosi tenevano molto. Non me la sento di colpevolizzare la squadra, e così come nelle vittorie non mi esalto, nella sconfitta non mi faccio prendere dallo sconforto.

Per quanto riguarda la partita potevamo sbloccarla più volte nel primo tempo subendo solo un tiro in porta e nella ripresa abbiamo sfiorato più volte il vantaggio con un rigore e l’occasione di Volpe. Oggi non è stato un problema di costruzione di gioco, lo abbiamo fatto. Solo chi non ha calcato i campi di calcio può pensare che affrontare l’ultima in classifica sarebbe stato semplice. Infatti non lo è stato e lo sapevamo. I playoff non sono un obiettivo ormai perso”. (Tusciaweb.eu)

Anche Mamadou Tounkara, protagonista negativo del rigore fallito, ha espresso la propria insoddisfazione dopo il derby perso: “Vi chiedo scusa per la partita. Sono distrutto e arrabbiato per non essere riuscito a dare il mio contributo per la squadra e perché non siamo riusciti a regalarvi a voi tifosi la vittoria nel derby. È una ferita che brucerà per me, ma da questa sapremo rialzarci TUTTI insieme per dimostrarvi chi siamo veramente. Noi con VOI, voi con NOI… Nessuna resa MAI!”.

Lascia un commento