Serie D stop, patron Bucci e la Vis Artena favorevoli: “Giocare a porte chiuse inciderebbe sui bilanci…”

Continua a preoccupare la situazione coronavirus in Italia e la Serie D decide di fermarsi

L’8 marzo, infatti, non andrà in scena nessuna gara di quelle previste nei vari gironi, complice la decisione presa in mattinata dalla Lega Nazionale Dilettanti. La sosta già calendarizzata per il prossimo weekend, inoltre, porterà lo stop ad un totale di 2 settimane, con le squadre che, salvo ulteriori cambiamenti, potranno scendere nuovamente in campo nella giornata di domenica 22 marzo. A tal proposito, sono tanti i tesserati delle varie società che, in queste ore, stanno esprimendo il proprio parere sulle misure adottate nelle ultime ore.

Tra questi, è intervenuto ai microfoni di Gabriele Rocchi di Tuttoseried.com Alfredo Bucci, presidente della Vis Artena, che si è dichiarato “completamente favorevole alla decisione di rinviare le partite del prossimo fine settimana“. Sulla possibilità di giocare o meno a porte chiuse, inoltre, ha aggiunto che “giocare a porte chiuse andrebbe ad incidere sul bilancio societario: le società contano anche sugli incassi domenicali per sostenere le spese gestionali annuali.

Lascia un commento