Colonna, Vagnini rivede la luce: “Il gol? E’ stato come una rinascita”

Vittoria di grido per i castellani in dieci contro undici per un tempo

Colpo pesante della Prima categoria del Colonna che ha violato il campo della Fortitudo Academy Velitrum. L’espulsione di Brunetti poco prima dell’intervallo aveva complicato i piani della squadra di mister Luca Esuperanzi, tra l’altro reduce da un periodo non brillantissimo. Ma i castellani hanno tirato fuori un grande carattere e hanno portato a casa un prezioso 2-1. “Nel primo tempo la partita è stata molto bloccata, d’altronde anche gli avversari non erano in un gran momento – dice Manuel Vagnini, centrocampista classe 1994 che ha sbloccato la parità iniziale – Nella ripresa abbiamo retto bene all’inferiorità numerica e siamo passati in vantaggio con un mio gol, poi però nel finale un’ingenuità ci è costata il calcio di rigore da cui è nato l’1-1. Per fortuna abbiamo trovato la forza di ributtarci in avanti e segnare con Manè il gol della vittoria”.

Sia lui che Manè, tra l’altro, sono subentrati dalla panchina e quindi le mosse di mister Esuperanzi hanno ottenuto l’esito sperato: “Per me è stato come una rinascita il fatto di essere rientrato in gruppo da qualche settimana. A dicembre del 2018 avevo rimediato un infortunio alla caviglia giocando con lo Sporting San Cesareo, poi in estate mi ero aggregato al Colonna dopo che a luglio ero diventato papà. Alcuni problemi personali mi hanno tenuto un po’ lontano dalla squadra nella prima parte di stagione, ma ora voglio dare il mio contributo ad un gruppo che è sempre stato compatto anche nei momenti più complicati”. Il Colonna rimane nella “zona rossa”, ma per Vagnini “ci sono tutte le possibilità di salvarci anche senza passare dai play out”.

E’ quasi un peccato che il calendario riservi alla squadra castellana un turno di stop forzato domenica prossima: “Avremmo dovuto giocare col Real Montelanico che si è ritirato e sinceramente sarebbe stato meglio scendere in campo per sfruttare l’entusiasmo della vittoria di Velletri. Ma approfitteremo di questi giorni per recuperare un po’ di energie e prepararci alla volata finale”.

Lascia un commento