Real Valle Martella, Mari convinto: “Col Colle di Fuori una vittoria che dà fiducia”

Mister Andrea Abate l’aveva definita una sorta di “ultima spiaggia”

Il Real Valle Martella non ha fallito l’importante appuntamento casalingo di domenica scorsa contro il Colle di Fuori, piegato per 1-0 da un colpo di testa vincente di Cristiano Mari: “Abbiamo fatto un bel primo tempo, costruendo occasioni e meritando il vantaggio che non è arrivato – dice il difensore centrale classe 1995 – Poi nel secondo, sugli sviluppi di un corner, siamo riusciti a passare in vantaggio. A quel punto c’è stata la reazione del Colle di Fuori che è sicuramente una squadra valida, ma abbiamo limitati i pericoli a qualche palla inattiva e siamo riusciti a portare a casa tre punti molto pesanti”.

Un successo che ci voleva per iniziare a cancellare “un inizio di 2020 non felice – sottolinea Mari – Il morale non era altissimo, ma siamo stati bravi a non mollare e ora questa vittoria può ridarci entusiasmo e fiducia”. Il Real Valle Martella deve pedalare ancora per rimontare posizioni in classifica: la squadra del presidente Daniele Imola rimane al settimo posto. “Ma i giochi sono aperti e basterebbe una striscia positiva per riproporsi nelle zone alte della graduatoria”.

Il calendario mette il club di Zagarolo (che quest’anno gioca e si allena a Monte Compatri) di fronte ad un trittico di gare estremamente importanti: “Dopo aver affrontato il Colle di Fuori secondo, ora faremo visita alla Sgurgola che l’ha raggiunto in classifica – fa notare Mari – Poi avremo il Castel San Pietro Romano ultimo e infine il Football Club Frascati capolista”. Andando con ordine, il Real Valle Martella sta preparando il match sul campo della Sgurgola che si giocherà di sabato: “Ci aspetta un’altra battaglia. Lì abbiamo giocato già l’anno scorso e sappiamo quanto è difficile portare via punti. Un pareggio? Potrebbe essere un risultato positivo, ma dobbiamo cercare di sfruttare “l’onda utile” della vittoria sul Colle di Fuori e provare a conquistare altri tre punti”.

La chiusura del difensore centrale è sul suo “ambientamento” al Real Valle Martella: “Questa è la mia seconda stagione qui, sono venuto tramite il mio amico Maurizio Brunetti (centrocampista della formazione di mister Abate, ndr). Giocavo già a Monte Compatri con la maglia dell’Atletico Lodigiani e prima ancora con il Lodeno, qui ho trovato un gruppo fatto di ragazzi perbene e una società che vuole crescere”.

Lascia un commento