Vis Sezze, Caruso e Compagno sull’importanza della vittoria del ‘Francesca Gianni’: “Più vivi che mai, non vogliamo fermarci”

LE DICHIARAZIONI DI GIUSEPPE CARUSO E MATTEO COMPAGNO

Dopo la scintillante vittoria della Vis Sezze sul campo dell’Atletico Lodigiani, il portierone rossoblù Giuseppe Caruso e l’instancabile Matteo Compagno hanno rilasciato due parole a suggello di una prestazione più che convincente, sia per il risultato, ma ancor di più per l’aspetto caratteriale messo in campo.

🦁 GIUSEPPE CARUSO: «E’ una vittoria importantissima, senza sé e senza ma.. Venivamo da una sconfitta bruciante (5-2 contro la capolista Polisportiva Insieme Ausonia) e abbiamo dato tutto in campo, sia sul piano della cattiveria agonistica, sia rendendo al meglio le indicazioni del mister. Ogni trasferta è una gara ostica, ma ci teniamo il merito di essere stati molto bravi a interpretare la partita nel modo corretto.
Il gioco nel primo tempo si è focalizzato maggiormente nella zona centrale del campo, è vero, ma nel secondo tempo abbiamo conquistato la vittoria, creando in assoluto più palle gol dei nostri avversari; peccato per quella distrazione che ha permesso loro di pareggiare, ma siamo stati abili nel tenere alta la concentrazione, facendo gruppo soprattutto per non perdere la calma.
Mi permetto di fare un grande applauso soprattutto ai compagni che sono subentrati dalla panchina, perché hanno dimostrato enorme professionalità e, come diciamo sempre noi più titolari, questi ragazzi ci tengono alla Vis e si allenano con estrema serietà.
Siamo vivi, più vivi che mai. Domenica ci sarà da lottare, ma avremo il nostro pubblico a sostenerci e daremo l’anima per conquistare altri tre punti».

MATTEO COMPAGNO: «Penso che la partita è stata una di quelle partite che solo la Vis può e sa vincere. Dopo due pareggi e una sconfitta, era di fondamentale importanza portare a casa i tre punti e ci siamo riusciti giocando una buona gara, con concentrazione e gran spirito di sacrificio. Non era affatto facile portarla a casa, soprattutto perché con un uomo in meno, si sa, le cose si fanno sempre più complicate. Siamo un gran gruppo, ognuno di noi si allena e gioca per la causa e soprattutto i compagni che sono subentrati a partita in corso hanno ribadito ancora una volta di più, quanto potenziale abbia questa squadra. Ora testa a domenica prossima, perché non vogliamo fermarci di certo qui…».

Area Comunicazione Vis Sezze

Lascia un commento