Viterbese, Negro chiaro sugli obiettivi: “Vogliamo arrivare tra le prime 7”

Il Potenza è dietro l’angolo e la Viterbese stringe i tempi in vista della gara di domenica (stadio Rocchi, ore 15)

Alla squadra di Antonio Calabro restano due allenamenti per mettere a punto ogni cosa, anche i particolari, quello di oggi (ore 10) e la rifinitura di domani, sempre di mattina.

Ieri intanto la Viterbese ha subito interrotto quella che stava diventando una abitudine, l’amichevole con la formazione “Berretti”. De Giorgi e compagni hanno lavorato duro e a lungo sul sintetico del “Vincenzo Rossi” dove Antonio Calabro ed il suo staff hanno seguito con la massima attenzione le evoluzioni degli atleti nella meticolosa applicazione di una serie quei movimenti ed atteggiamenti ritenuti utili e necessaria alla causa.La squadra ha lavorato pressoché al completo, regolarmente in gruppo, dopo un paio di giorni di lavoro differenziato, anche Besea, Volpe, Bezziccheri, Corinti, Scalera. Dopo un’ora di allenamento ha accusato un fastidio muscolare Tounkara che ha preferito uscire dal campo. (Calcioviterbese)

Stefano Negro, difensore della Viterbese, è intervenuto ai microfoni di ViterbeseTV: “La decisione di vestire la maglia gialloblù è stata molto calcolata. Volevo venire nel Girone C perché è il più stimolante per un difensore, essendo più tosto degli altri due. In queste prime partite ne ho avuto la conferma. La Viterbese mi ha voluto più fortemente e sono contento di essere venuto qua.

Mi sono trovato molto bene in queste prime settimane, i ragazzi vanno davvero forte e io mi devo ancora abituare ai loro ritmi. Come squadra abbiamo l’obiettivo di rimanere nei playoff e se si riesce sarebbe meglio arrivare tra le prime sette per avere la possibilità di giocare la prima in casa e di poter passare col pari. Devo avere più malizia, ancora mi rendo conto che non ne ho abbastanza“.

Lascia un commento