Lucchese, Cruciani con esperienza: “Teniamo alta l’attenzione. L’arbitro mi ha insultato!”

Il centrocampista laziale è soddisfatto della vittoria della Lucchese

Michel Cruciani elogia il gran pubblico che ha incitato la Lucchese nella sfida di Savona.”Quando fai gol e si vince la soddisfazione è doppia, ma l’importante è continuare con i risultati positivi che fa bene per il morale del gruppo.Mi spiace per i ragazzi del Savona che stanno affrontando un momento difficile, spesso queste situazioni compattano la squadra e oggi lo si è visto, giocare qui non è stato affatto facile. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi e soprattutto a Bitep, penso che in queste categorie possa fare bene e divertirsi”.

Nella ripresa l’abbiamo sentita dare la carica…

“Tante volte siamo stati ingenui, anche domenica scorsa abbiamo preso il gol dopo il 90′, è il mio compito è anche di far tenere alta l’attenzione soprattutto ai giovani”.

Cosa è successo a Benassi?

“Sull’espulsione, non ho visto bene, spero solo che siano clementi visto che gli hanno dato il rosso diretto ed era anche capitano. Visto che si parla di arbitraggio vorrei segnalare un episodio, l’arbitro mi ha insultato e credo sia una cosa gravissima, mi ha pure ammonito”.

E i tifosi?

“È un piacere trovare tutto questo entusiasmo e speriamo si concluda come una bella fiaba, devo dire che mi hanno fatto tornare un ragazzino. Ci tengo anche a ringraziare la mia compagna che con tutto quello che ho passato mi è sempre stata vicina e mi dà tanta serenità. E voglio ringraziare anche tutti i ragazzi. Ai tifosi dico ancora che noi ci proviamo fino alla fine”.

Gazzettalucchese.it

Lascia un commento