Villa Adriana-Semprevisa, il club tiburtino si difende

La nota del club tiburtino dopo le affermazioni del Semprevisa

L’Asd Villa Adriana si dissocia nel modo più assoluto dalle parole al veleno della Semprevisa. Tali affermazioni – leggi qui – assolutamente prive di fondamento non sono niente altro che i fatti avvenuti nel match di andata, quando sugli spalti del “pacifico” Carpineto Romano spuntò addirittura un coltello contro un adolescente tifoso del Villa Adriana, colpevole di aver ripreso con il telefono il gol della vittoria.

Per quanto riguarda la chiamata delle forze dell’ordine, è stata effettuata da un dirigente del Semprevisa per ignoti motivi e non dal signor Volpe (complimenti per aver gestito una partita maschia) che è uscito dal Ripoli tranquillo e sereno, ben oltre l’uscita di scena della polizia. Un accenno allo sgradevole aggettivo affibbiato a mister Porcari, è in possesso del patentino da allenatore che molti non hanno e dedica anima e cuore ai suoi ragazzi.

Ultima citazione ma non per importanza, ci piace sottolineare che, tutte le squadre passate per il Ripoli sono andate via ringraziandoci dell’ottima ospitalità.

Area comunicazione Asd Villa Adriana calcio

Lascia un commento