Roma VIII, Brunetti: “Coi ragazzi ci siamo scambiati una promessa…”

L’Under 17 provinciale ha ripreso alla grande il cammino nel girone di ritorno

Roma – E’ da solo alla guida dell’Under 17 provinciale della Roma VIII dopo quasi due mesi. Ma Roberto Brunetti, inizialmente collaboratore tecnico del club capitolino, ha seguito da vicino tutto il percorso di stagionale di questo gruppo passato per le mani di mister Sebastiano Orto e poi per quelle di mister Dino Di Julio (che ha poi preso in consegna la Prima categoria della Roma VIII): “I ragazzi hanno mostrato indubbiamente dei progressi rispetto alla prima parte di campionato, ma hanno ancora qualche limite soprattutto di carattere mentale. Comunque io ho chiesto loro di promettermi una cosa e anche io ho promesso qualcosa a loro, ma rivelerò queste chiacchiere interne solo alla fine della stagione”.

La sua Under 17 provinciale ha ripreso il cammino nel girone di ritorno con il 4-0 interno alla Virtus Pionieri: “Gli avversari, che si trovano nelle zone basse della classifica, si sono presentati purtroppo in dieci uomini per una serie di assenze, pur onorando l’impegno. Ai ragazzi, prima della gara, ho chiesto di tenere comunque alta la concentrazione e invece la squadra ha completamente sbagliato l’approccio alla partita: pur creando alcune occasioni, abbiamo pure preso dei rischi su qualche contropiede e comunque all’intervallo siamo arrivati sullo 0-0. Nella ripresa l’atteggiamento è stato nettamente diverso e sono arrivate le reti di Sciarillo, Trombetti, Pirisino e Giucci che ci hanno consentito di guadagnare altri tre punti importanti”.

Per Brunetti la squadra ha le potenzialità per risalire ancora rispetto al quinto posto in classifica attuale: “Il gruppo lavora bene, è presente agli allenamenti e ha voglia di crescere: ogni tanto “stacca la spina” e questo le costa caro. L’obiettivo? E’ cercare di fare il massimo da qui alla fine, provando a sopravanzare qualche avversario che al momento ci precede”. Nel prossimo turno i capitolini avranno una sfida molto stimolante: “Saremo ospiti della Libertas Centocelle prima della classe – ricorda Brunetti – Una squadra che ha delle buone potenzialità, soprattutto nel reparto offensivo. Anche per noi, però, vale lo stesso. Credo che sia una partita da tripla, ma la cosa più importante sarà provare a giocare il nostro calcio anche in un campo molto difficile”.

Lascia un commento