Roma VIII, Alliaj e la prima gioia: “Non volevamo assolutamente perdere”

La Prima categoria della Roma VIII esce con un buon punto dal match di Tor Lupara, pareggiato per 1-1

La squadra capitolina, dopo essersi vista negare un netto rigore a Ciferri nel primo tempo, è andata sotto a metà ripresa e ha pareggiato a sette minuti dal termine grazie alla prima rete stagionale di Reinold Alliaj, difensore centrale classe 1997 arrivato in estate dall’Atletico Torrenova: “Sono molto contento per questo gol, non volevamo assolutamente perdere questa partita e non lo avremmo meritato anche se è stato un match complicato come ci aspettavamo. D’altronde tutte le avversarie mettono qualcosa in più contro di noi, sapendo che stanno affrontando la capolista. Noi siamo stati bravi a rimanere in partita anche quando siamo passati in svantaggio e con tanta determinazione abbiamo raggiunto l’1-1: una sconfitta ci avrebbe tolto un po’ di entusiasmo e quindi ci prendiamo questo punto con soddisfazione anche se nel finale abbiamo pure rischiato di vincerla”.

La Sanpolese ha approfittato della “frenatina” della Roma VIII e ha agganciato i capitolini in vetta al girone: “Ma cambia poco per noi, dobbiamo solamente proseguire sulla nostra strada, consci di avere un organico molto importante e tante alternative – rimarca Alliaj – Serve mantenere alta la concentrazione durante le gare ufficiali e allenarci con impegno e intensità durante la settimana”. Il giovane difensore parla della sua esperienza alla Roma VIII: “Mi ha voluto qui il patron Valerio Virzi con cui avevo giocato tempo fa e sono contento della scelta fatta. Mi trovo bene con il gruppo e sono contento dello spazio che mi sto ritagliando: anche nel reparto dei centrali difensivi c’è tanta qualità, basti pensare alla presenza di gente come Di Mena e Pianelli”.

Nel prossimo turno la formazione capitolina di mister Dino Di Julio ospiterà lo Sporting Guidonia ultimo della classe con appena due punti in carniere… “Non bisogna sottovalutare nessuno, ma al di là dell’avversario noi dobbiamo scendere in campo pensando a giocare il nostro calcio” conclude Alliaj.

Lascia un commento