L’Audace pecca in costanza, successo top per il Morolo!

Petricca e compagni disputano una gara davvero sottotono

Asd Audace – Morolo 0-1

ASD AUDACE: Cardoso, Della Canfora, Vendetti, De Angelis (40’ st Mania), Petricca, Cervini (36’ st Alessandroni), Denni, Ramceski (1’ st Ceccobelli), Hohxa (32’ st Moretti), Nunez, Proietti (11’ st Gubinelli). A disp.: Cannone, Esposito, Millozzi, Pietrantoni. Allenatore: Giuseppe Porcelli.

MOROLO: Palombo, Dabo, De Angelis, Meledandri, Di Mambro, Amico, Pantano, Capuano, Cataldi (42’ st Reveco), Stefani (32’ st Tani), Marini. A disp.: Lo Scalzo, Nardi, Alteri, Bellomonte. Allenatore: Gianluigi Staffa.
ARBITRO: Bardocci di Roma 2. ASSISTENTI: Rosati di Roma 2 e Scipioni di Formia.

RETE: Cataldi (rig.) al 45’ pt.
AMMONITI: Vendetti, mister Porcelli, Palombo, Stefani, Amico, Dabo.
ANGOLI: 10-4 per l’Audace. RECUPERO: 4’ nel secondo tempo.

Un’Audace troppo brutta per esser vera incappa nella quarta sconfitta consecutiva tra le mura amiche e scivola nelle zone calde della graduatoria, con un solo punto di vantaggio sulla quint’ultima. Petricca e compagni disputano una gara davvero sottotono, soprattutto nella ripresa, e cedono i tre punti in palio al Morolo parso tutt’altro che insuperabile, ma sicuramente più determinato e motivato. L’Audace parte bene e sfiora la rete all’8’ ed all’11’ con Denni; nella prima il numero sette riceve palla al limite e calcia forte e angolato di destro, ma trova Palombo attento che salva in angolo con un bel tuffo alla sua destra. Nella seconda il talentoso jolly biancorossoblù riceve al limite dell’area su un’azione scaturita da una punizione angolata, quasi un corner corto, conclude di prima e chiama il portiere ospite ad una difficile parata in tuffo. Dopo i due lampi iniziali, la spinta dell’Audace scema e non si registrano emozioni fino al 43’, quando arriva la più ghiotta occasione da rete: su azione d’angolo, Petricca riceve sul secondo palo e incorna con precisione, ma un difensore salva sulla linea e poi nasce una mischia con la palla che danza nei pressi della linea di porta senza che nessuno degli attaccanti di casa riesca a spingerla in rete. Quindi, quando il primo tempo sembra ormai sfumato, il Morolo passa. Il baby Stefani entra in area sulla destra e cade dopo un contrasto con un difensore, per l’arbitro è rigore, sul dischetto va Cataldi che spiazza Cardoso e sblocca la partita.

Nella ripresa si attende la reazione dei ragazzi di Porcelli, ma, a parte due conclusioni centrali di Gubinelli e De Angelis da fuori area, la difesa ospite non corre pericoli, Anzi è il Morolo a sfiorare il raddoppio in almeno tre occasioni. La prima al 20’ con Marini che va via sulla sinistra, supera Cardoso che scivola in uscita, appoggia ad un compagno che batte di prima dal centro area a porta vuota, ma Vendetti ha un gran riflesso e salva a meno di un metro dalla linea di fondo. La seconda capita a Meledandri dopo solo un giro di orologio, ma il bravo centrocampista calcia a lato da buona posizione con Cardoso in uscita. L’ultima emozione arriva al 35’ con un bel calcio piazzato di Marini che supera la barriera e si dirige al sette, ma Cardoso è ben piazzato e agguanta il pallone. Per l’Audace ora è davvero dura e mister Porcelli dovrà ricorrere a tutta la sua esperienza per risollevare le sorti della sua squadra.

Ermelindo Brunetti – Telodicoionews

Lascia un commento