Aglianese a Monterosi per i 3 punti. Le idee chiare di Videtta: “Possiamo far male a chiunque”

I neroverdi sono in striscia positiva di risultati

Nella settimana che precede una delle trasferte più impegnative della stagione, in casa Aglianese si lavora per mantenere alto anche con il Monterosi il livello d’intensità che ha permesso alla truppa di mister Francesco Colombini di andare a punti da sette giornate consecutive. Resta solo un pizzico di rammarico per la mancata vittoria di domenica scorsa contro il Cannara, al termine di una partita nella quale ai neroverdi è mancato solo il gol. Lo stesso mister, nel dopo gara, aveva dichiarato di non aver nulla da rimproverare alla squadra.

Alessandro Videtta, schierato domenica scorsa accanto a Panelli nel ruolo di difensore centrale, nel fare il punto della situazione torna così sullo 0-0 del Bellucci: «Sapevamo che il Cannara sarebbe venuto ad Agliana per chiudersi in difesa e portare via un punto – commenta il giocatore – ci abbiamo provato in tutti i modi ma qualche piccola imprecisione, una buona dose di sfortuna e soprattutto i miracoli del portiere ci hanno negato la gioia della vittoria. Peccato – prosegue – perché con due punti in più in classifica avremmo potuto puntare anche più in alto».

Due punti in più avrebbero anche agito positivamente sul morale in vista della trasferta in casa del Monterosi. Su di un campo, peraltro, violato fino ad oggi solo dal Grassina, autentica bestia nera dei viterbesi. «Loro sono primi non a caso – osserva Videtta – hanno giocatori importanti e un’organizzazione solida ma noi non dobbiamo avere paura. Andremo lì per vincere come sempre, adesso siamo consapevoli di ciò che sappiamo fare e se lottiamo dal primo all’ultimo minuto possiamo far male a chiunque».

Arrivato durante il mercato invernale, Alessandro Videtta non è affatto pentito della decisione di passare all’Aglianese: «Appena arrivato – afferma il difensore – ho avuto subito la conferma di quanto si dice in giro sul conto dell’Aglianese: società seria e organizzata, anche con i compagni c’è un ottimo clima. Sono contento della mia scelta»

Lascia un commento