Vince la Turris, per l’Aprilia Racing timbra Spano dagli undici metri

Sotto un cielo coperto ma con il calore di un grande pubblico, la Turris ospita al Liguori un’Aprilia a secco dei 3 punti da Novembre

Primo quarto d’ora della partita che vede un’importantissima azione da gol per i corallini con un colpo di testa di Palma che finisce di poco a lato. L’Aprilia risponde subito ed è solo una grande parata del portiere di casa che impedisce il gol del vantaggio agli ospiti. Gara molto spezzettata dai continui fischi dell’arbitro che innervosiscono l’ambiente e i giocatori della Turris.

Al 29′ però i padroni di casa riescono a trovare la rete dell’ 1 a 0 con un tiro in aria di rigore di Forte. Primo tempo che, a parte un’azione pericolosa per gli ospiti, sembra trascorrere tranquillo verso la fine. Al 43′ arriva però l’episodio decisivo, fallo di mano in aria di Esempio, rigore per l’Aprilia e 1 a 1 per i laziali. Prima parte di gara che si conclude dunque in pareggio.

Secondo tempo con la Turris che parte subito forte e trova il gol del vantaggio con un tiro di Alma. Nuova frazione di gioco sulla falsa riga della prima, ritmo molto spezzettato dai falli. Proprio da un calcio di punizione dal limite dell’aria sinistra arriva il 3 a 1 dei padroni di casa con un colpo di testa di Palma che sigla il suo primo gol in maglia corallina.

Seconda metà di tempo che non regala azioni da gol ma che vede, prima l’espulsione di mister Fabiano (Turris) per proteste, e poi quella di un giocatore dell’Aprilia per doppia ammonizione.

Partita che si conclude con il risultato di 3 a 1 per i padroni di casa (52 punti) che allungano a +7 il vantaggio sulle seconde in classifica. L’ Ostia Mare (45) infatti pareggia 2 a 2 sul campo del Trastevere mentre la Torres (45) batte in casa 4 a 0 la Tor Sapienza e aggancia l’Ostia in seconda posiziona.

Lascia un commento