Palpitante Monti Cimini: Aranova freddato al ‘Le Muracciole’

Cedeno al 90′ porta la Pmc in paradiso

ARANOVA – MONTI CIMINI 3-4

ARANOVA Jorio La Ruffa Monfreda (43’st Francaviglia l), Tiozzo 13’st Rossetti 33’st Savarino Di Mauro Pucci Rosati Pugliese (13’st Battaiotto Bussi Laurato Italiano PANCHINA Tomarelli, Francaviglia, Ottello, Zanella, Sandoval, Lettner ALLENATORE Vigna

MONTI CIMINI Bertollini Bragalone Mastrodonato (1’st Cedeno Lupo sv (11’pt Di Battista Razzini Piergentili Nuti Baronci 47’st Gasperini sv), Mamarang 14’st Massaini Vittorini M. Prosperi PANCHINA Iacomini, Giurato, Vitali, Moronti, Nancioglu ALLENATORE Scorsini

MARCATORI Baronci 7’pt (M), Vittorini M. 13’pt (M), Italiano 29’pt (A), Bussi 30’pt, 23’st rig. (A), Di Battista 33’pt (M), Cedeno 46’st (M)
ARBITRO Capponi di Latina
ASSISTENTI Camilli di Roma 1, Ruggieri di Roma 2
NOTE – Ammoniti Rosati, La Ruffa, Di Battista, Pucci, Vittorini, Massaini, Bertollini

Bella, spettacolare, palpitante. Dopo 95’ di battaglia la Polisportiva Monti Cimini sbanca le Muracciole per la terza volta consecutiva negli ultimi due anni e spezza la serie negativa con un 3-4 alla fine più che meritato.
Di fronte ci sono gli ex Laurato, Italiano e Rosati tutti in campo dal primo minuto. Scorsini cambia qualcosa rispetto al match col Tivoli. Il 2000 Cedeno comincia dalla panchin, c’è Bertollini tra i pali con il rientrante Piergentili a completare il terzetto difensivo insieme a Lupo e Razzini. Sugli esterni Bragalone e Mastrodonato al posto dell’infortunato Cristian Vittorini. Nuti con Baronci, Prosperi e Mamarang che accompagnano l’unica punta Manuel Vittorini.

PMC subito aggressiva passa in vantaggio con Baronci al 9’: il centrocampista ruba palla a centrocampo, salta in dribbling un difensore e fulmina Jorio di sinistro. Dopo pochi minuti raddoppio di Vittorini che si inventa un goal con due dribbling sull’esterno si accentra e deposita la palla in rete.

Pochi minuti e si ferma Lupo (per lui sospetto stiramento al polpaccio). Al suo posto entra Di Battista. La squadra perde metri e fisicità in area. L’Aranova prende coraggio e sugli esterni sia Rosati che Italiano creano grandi grattacapi. Dai loro piedi e cross arriva prima l’1 a 2 in mischia con autorete di Razzini su tiro, poi il pari di Bussi su cross di Italiano. La PMC invece di capitolare, tira fuori l’orgoglio e va di nuovo in vantaggio con un eurogoal di Di Battista dal limite dell’area di rigore. Si chiude il primo tempo sul 2-3

Ripresa Aranova con tutto il potenziale offensivo in avanti ma sino al 25’st  la gara è equilibrata con poche vere occasioni, sino alla punizione dal limite dell’area di rigore dove su tocco di mano assolutamente involontario di Piergentili che si era coperto il volto. L’arbitro tra le grandi proteste assegna il calcio di rigore dove Bussi fa 3 -3. Gli ultimi minuti sono bellissimi con entrambe le squadre che creano occasioni pericolose e al 90 esimo Vittorini salta Di Mauro arriva sul fondo e pennella per Cedeno che trafigge il portiere 3- 4 e PMC in paradiso. Grazie a questo prezioso successo la squadra di Marco Scorsini si porta a 30 punti a più sei dalla zona play out.

Ufficio Stampa PMC

Lascia un commento