Certezza Macciocca, ancora di misura la capolista MSGC! Colpo nella tana del Cervaro

Il Città Monte San Giovanni Campano vince una sfida dagli alti contenuti tecnico-tattici, fondamentale ai fini mentali e della classifica

ATLETICO CERVARO – CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 0-1

ATLETICO CERVARO: Teoli (1’ st Calcagno), Messidoro, Cagnazzo (1’ st La Manna), Lillo (44’ st Tomasso), Nijie, Di Sotto, Giurini, Cicala, Parente, Grillo, Boye. A disposizione: Canale, Dario, Panaccione, Maddalena, Petrilli, Delicato. Allenatore: Gianni Fargnoli.

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo (1’ st Ferraccioli), Rinaldi, Silvestri, Fumagalli, Virgili, Fortini (31’ st Fanella), Macciocca (27’ st Settanni), Carfora (44’ st Prisco), Santangeli. A disposizione: Sbardella, Coratti, Antuono, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.

Arbitro: Dario Acquafredda di Molfetta.
Assistenti: Gian Marco Esposito di Formia ed Antonio Iacca di Ciampino.
Marcatore: 23’ pt Macciocca (rigore).
Note: ammoniti: Giurini (C), Cicala (C), Parente (C), Grillo (C), Fortini (M) e Settanni (M). Recupero: 5’ st.

Lo zero a uno messo a segno in casa dell’Atletico Cervaro conferma ancora una volta le qualità di un allenatore e di un gruppo granitici! Il due a due casalingo di domenica scorsa avrebbe potuto avere ripercussioni sulla sfida odierna ed invece i monticiani sono scesi in campo come se nulla fosse successo, imponendo il proprio ritmo al match e mettendo in campo il credo del vincente Angelo Bottoni. Il tecnico monticiano, vero stratega della categoria, ha saputo leggere alla perfezione la gara, scegliendo l’undici iniziale tenendo conto della condizione dei suoi giocatori e del modo di giocare dell’avversario di turno… Chi è sceso in campo ha fatto il resto e bomber Loreto Macciocca ancora una volta è risultato decisivo in zona gol. Sua la rete del successo realizzata con un penalty preciso quanto importante per mantenere la vetta della classifica.

La cronaca. Primo tempo di marca ospite con i padroni di casa che, pur mantenendo uno sterile ed inefficace possesso palla, non creavano problemi alla retroguardia giallo-azzurra e tantomeno al super Lisi. Al 23’, l’episodio che di fatto ha deciso il match. Accelerazione impressionante dello straordinario Sandro Carfora sull’out di destra e cross a centro area intercettato con un braccio da Cicala; il direttore di gara, il signor Dario Acquafredda di Molfetta, ben appostato non esitava a concedere il penalty alla formazione ospite. Sul dischetto si presentava la specialista Loreto Macciocca che con freddezza e classe trafiggeva l’estremo difensore Teoli. Nei minuti successivi della prima frazione di gioco, i monticiani non sfruttavano al meglio un paio di interessanti ripartenze e pertanto si tornava negli spogliatoi con i giallo-azzurri avanti di un gol. Ad inizio ripresa mister Fargnoli schierava La Manna al posto di Cagnazzo, età di lega, e per bilanciare gli under in campo inseriva Calcagno per Teoli. Sul fronte opposto mister Bottoni rispondeva con Ferraccioli al posto di Iadipaolo. I padroni di casa imprimevano al match un’accelerata importante che costringeva gli ospiti ad arretrate il proprio baricentro.

Il Cervaro con il passare dei minuti diventava padrone del campo e la capolista riusciva a non capitolare grazie al sacrificio di squadra. Al 20’, l’ex Grillo si liberava in area di rigore e da posizione ravvicinata calciava sopra la traversa. Alla mezz’ora lo stesso Grillo deviava, di testa, un pallone a centro area non raccolto da nessun compagno di squadra. Al 35’, sul cross di Giurini da destra, Parente davanti a Lisi concludeva a fondo campo. Dopo cinque minuti di recupero, il direttore di gara decretava la fine del match. Tre punti d’oro per i monticiani che mantengono la vetta della classifica, con un punto di vantaggio sulla Lupa Frascati.

Ufficio Stampa MSGC

Lascia un commento