Fiumicino, mister Mattei contento della stagione: “Ripescaggio in Elite? Lavoreremo per questo”

La distanza ottenuta dal Campus Eur fin qui e la continuità di rendimento proiettano i bianconeri verso il salto di categoria

Inutile girarci intorno, salvo sviluppi clamorosi e distanti più che mai dall’attuale realtà il Campus Eur staccherà il biglietto per ottenere la promozione in Elite tagliando il traguardo per prima al termine del campionato.

Nello stesso girone c’è però anche il Fiumicino di Valerio Mattei, la formazione della società rossoblù che sta ottenendo finora i migliori risultati. Una qualità che si rivede anche nei numerosi prestiti settimanali all’Under 19. La testa dei 2003 è però concentrata solamente sul loro campionato, in un cammino che domenica li ha visti trionfare con un perentorio 2-5 in casa dell’Aranova: “Abbiamo ottenuto una bella vittoria su un campo difficile – esordisce il tecnico – con una squadra che ha pensato molto a non prenderle, piuttosto che a proporre. Un tipo di gioco che ci può infastidire, come successo contro l’Honey, ad esempio, e che non ci dà la possibilità di esprimerci al meglio. Sono comunque contento di quanto fatto dai ragazzi, che stanno disputando una gran bella stagione e che, con una gara in meno, possono ancora pensare in grande”.

Grande che non significa, però, chiudere davanti a tutti. “Il Campus Eur ha impresso una marcia davvero incredibile al suo campionato e penso che sia davvero molto difficile per tutti riuscire a riprenderla lassù. Hanno undici punti di vantaggio sul secondo posto e mi hanno fatto un’ottima impressione nel match che abbiamo giocato contro. Anche se in realtà mi aspettavo anche qualcosa in più, visto che in alcune occasioni in quella partita abbiamo in un certo senso favorito il loro incedere con dei nostri errori, che stiamo correggendo per provare a centrare l’obiettivo più alla nostra porta che è il secondo posto. Di norma chi arriva secondo negli ultimi anni riesce ad ottenere il ripescaggio e quindi la promozione Elite. Lavoreremo per questo, per dare una grande soddisfazione a questa società. Dovremo quindi innanzitutto vincere il recupero contro il Montalto, per affiancare in classifica il Montefiascone e poi dobbiamo lavorare su alcuni aspetti che ci penalizzano, come la gestione di un problema improvviso durante il match, cercando di uscire nella maniera più pulita possibile col pallone tra i piedi senza andare ad incastrarci in situazioni più pericolose”. 

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento