PMC, Scorsini si prende la prestazione contro la Tivoli: “Febbraio decisivo, dobbiamo trovare un equilibrio”

Mister Scorsini alza il tiro in casa giallonera

La sconfitta di misura rimediata per mano della neo capolista Tivoli non sembra aver lasciato grossi strascichi in casa Polisportiva Monti Cimini. Vero che i gialloneri hanno accumulato cinque sconfitte consecutive ma la gara disputata domenica ha consegnato a Marco Scorsini confortanti segnali di ripresa. L’allenatore comincia a vedere la luce in fondo al tunnel: “Quando si entra in un periodo di difficoltà non è mai semplice uscirne subito ed in maniera netta. Domenica mi è piaciuta la prestazione, normale che involontariamente eravamo un po’ contratti, soprattutto nella parte iniziale del match. Ma abbiamo affrontato una delle squadre più forti del campionato col piglio giusto ribattendo colpo su colpo. Non è uscito un risultato positivo per la qualità del Tivoli ma la prestazione c’è stata e da lì dobbiamo ripartire. Se avessimo giocato le ultime gare con questo atteggiamento avremmo avuto qualche punto in più in carniere”.

La questione salvezza, fino ad un mese fa, non sembrava un discorso che potesse essere accostato alla Pmc ma l’Eccellenza, soprattutto il girone di ritorno dopo il mercato invernale, fa uscire fuori determinati valori. Un obiettivo proclamato ad agosto prima dell’exploit e che ora è tornato d’attualità a Vignanello: “Conosco troppo bene questo campionato  – continua Scorsini – e se qualcuno mi ha dato l’appellativo di mister salvezza è perché sono riuscito a tirare fuori il massimo anche in situazioni più catastrofiche. Sono sincero, abbiamo fatto cose sopra il nostro valore prima ed al di sotto adesso. Dobbiamo trovare un equilibrio e magari trovarci fino alla fine con qualche punto di vantaggio sulla zona play out”.

Per la Monti Cimini inizia un mese da dentro o fuori: Aranova e Cynthia in trasferta con Corneto ed Anzio in casa. Scorsini alza il tiro: “Da domenica inizia un nuovo campionato. Febbraio sarà decisivo con quattro scontri diretti. E’ il mese della verità dove la Pmc deve essere brava a riprendere il cammino interrotto e difendere le spalle da squadra agguerrite che si sono rinforzate a dicembre e che immaginavo potessero farsi sotto”.

Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento