Semprevisa in fiducia: altro pokerissimo, sbranata l’OIR

Dieci gol fatti in una settimana, zero subiti per la formazione di Centra

SEMPREVISA-OIR 5-0

SEMPREVISA: Gavillucci (45’st Cassandra), Shytaj (40’st Santucci), Zeppieri, Palombi, Corvo, Macali L., Battisti, Cacciotti N.(10’st Lepre), Ferrari (30’st Cacciotti S.), Coluzzi, Polidoro (1’st Raponi) A disp. Cassandra, Macali S., Cacciotti S., Raponi, Riccioni, Santucci, Terenzi, Lepre, Biasiotti All. Centra

O.I.R. : De Iorio, Paci, Verini, Novelli, Merolli, Raschilli, Negri, Furnari, Corrieri, Forneri, Massaro (33’st Lippa) A disp. Bianco, Lippa, Mancini

MARCATORI: 5′ Ferrari, 30′ Ferrari (rig.), 42′ Cacciotti N., 30’st Coluzzi, 45’st Battisti

La scorpacciata della Semprevisa contro il Casilina di sette giorni fa si ripete, a farne le spese è stato l’OIR a cui i ragazzi di Centra rifilano un’altra manita proprio come ai ragazzi di Cippitelli e come domenica scorsa, davanti ai propri tifosi.
Cinque minuti per sbloccare: dal cross da sinistra pennellato da Coluzzi, è lesto Ferrari a battere al volo sul secondo palo con cui la Visa scocca la prima freccia.
L’OIR cerca la reazione e la trova con una punizione direttamente battuta con il sinistro, Gavillucci alla risposta non si lascia sopraffare dalla sorpresa.
30′ sul cronometro per il punto del raddoppio: è Ferrari che fa otto in campionato dal dischetto spingendo forte il pallone sopra la testa di De Iorio.
Passano dieci minuti ed i ragazzi di Centra riescono dal guscio grazie all’imbucata che libera Battisti: tiro secco ma sul corpo del portiere proteso in uscita.
Il taccuino delle occasioni si aggiorna al 40′ con la testa di Ferrari che non trova la porta.
Il tris è però solo rimandato: Palombi, posizionato sull’auto di sinistra, trova un tracciante che arriva al limite, Cacciotti N. non ci pensa su due volte e batte con il destro fulminando De Iorio.
Dopo il consueto intervallo la Visa continua a costruire ma sbatte, al 53′, per ben due volte su De Iorio prima con Macali L. e poi con Cacciotti N.
Applausi per l’estremo ospite che conta 60 anni sulla sua carta d’identità, segno che con l’entusiasmo e la determinazione possono arrivare delle gioie a tutte le età.

La partita va quindi sui binari della tranquillità e diventa una passerella per i carpinetani, Battisti sfiora il quarto al 62′ sottoporta.
Ci penserà poi Coluzzi a punire ancora i romani quando, davanti a De Iorio, infila l’avversario a quindici dal termine.
Non ancora paghi i biancoverdi non demordono ma Battisti, con De Iorio in uscita, non centra i pali con un morbido pallonetto.

La gioia però per lui arriverà sullo scoccar della fine quando Coluzzi gli concede un gentile omaggio nei pressi della porta per il definitivo 5-0.
La Visa chiude con ben dieci carpinetani su undici in campo, simbolo della valorizzazione dei ragazzi del territorio, un plauso a chi si impegna costantemente dall’inizio di settembre.

Area Comunicazione Semprevisa

Lascia un commento