MSGC, decide un penalty di Fumagalli. Il Ceccano va ko al ‘San Marco’

Il Città Monte San Giovanni Campano conquista la sesta vittoria consecutiva e prosegue la propria corsa in vetta alla classifica

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – CECCANO 1-0

CITTÀ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Lisi, Sili, Iadipaolo, Rinaldi (44’ st Celenza), Silvestri, Fumagalli, Virgili, Coratti (41’ st Santangeli), Macciocca (15’ st Faliero), Carfora, Prisco (43’ st Fanella). A disposizione: Sbardella, Antuono, Ferraccioli, Ripa. Allenatore: Angelo Bottoni.

CECCANO: Micheli, Bignani, Fratini, Padovani (27’ st Segneri), Cipriani, Faiola, Marcucci, Carlini E., Compagnone, Protani D., Pompili (41’ st Tarquini). A disposizione: Stella, Consalvo, Pasin, Protani M., Carlini A., Dugsin. Allenatore: Pasquale Camillo.

Arbitro: Christian Di Ronza di Formia.
Assistenti: Cristian Risa di Roma 2 e Manuel Bocci di Roma 2.
Marcatore: 37’ st Fumagalli (rigore).
Note: ammoniti: Sili (M), Fumagalli (M), Fanella (M), Cipriani (C) e Marcucci (C). Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Al “San Marco”, i giallo-azzurri, dopo aver sprecato una miriade di palle gol vengono premiati dal penalty messo a segno con freddezza da Stefano Fumagalli. Soprattutto nel primo tempo Macciocca e compagni hanno creato e non sfruttato clamorose palle gol venendo premiati in prossimità del finale di gara. Con questa vittoria il Monte sale a quota 44 punti, restando con tre di vantaggio su Ferentino e Lupa Frascati; ad oggi la lotta per il primo posto sembra un discorso a tre anche se Cervaro e Torrenova, seppur staccate, potrebbero rientrare strada facendo

La cronaca. In avvio mister Bottoni deve rinunciare all’influenzato Fortini ed allo squalificato Settanni con Celenza non ancora pronto per i 90’ di gioco. A centrocampo si gioca la carta Coratti, buona la sua prova, con Prisco esterno alto. In casa ceccanese, mister Camillo deve rinunciare all’infortunato Tiberia ed allo squalificato Casalese e nell’immediato pre-gara perde Alessio Carlini, sostituito da Pompili. Monte propositivo ed arrembante in avvio, alla ricerca del gol del vantaggio. Al 5’, Carfora fugge via a Fratini e dalla corsia di destra offre una palla d’oro a bomber Macciocca che a porta vuota calcia alle stelle, complice il rimbalzo irregolare della sfera al momento di battere a rete. Al 14’, anche la fortuna volta le spalle ai padroni di casa, arrembanti sotto porta. Sulla prima conclusione di Macciocca la sfera si stampa sul palo, alla sinistra di Micheli, e sul prosieguo dell’azione è Carfora a centrare il palo opposto con un destro piazzato. In prossimità della mezz’ora, Prisco, entrato in area di rigore, viene spintonato da Faiola con il direttore di gara che lascia correre. Al 39’, sul tiro da fermo di Rinaldi, Carfora in scivolata, appostato sul secondo palo, non trova lo specchio della porta. Allo scadere, ennesimo cross pennellato di Carfora non sfruttato per un niente da Macciocca e Prisco. Squadre al riposo sul nulla di fatto

La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo ed all’8’ i padroni di casa falliscono un’altra palla gol. Virgili serve a centro area Macciocca che scivola al momento di battere a rete e la conclusione si perde a fondo campo. Con il passare dei minuti gli ospiti credono sempre più nella possibilità di portare a casa il pareggio ed i monticiani risultato poco pericolosi dalle parti di Micheli. Al 31’, Rinaldi serve Carfora che al volo spedisce la sfera a fondo campo. Al 37’, i monticiani passano. Sul tiro da fermo di Rinaldi, Silvestri calcia verso la porta avversaria con Faiola che intercetta la sfera con le mani in piena area di rigore inducendo il direttore di gara a concedere il penalty. Sul dischetto si presenta Stefano Fumagalli che con un destro alto e potente supera l’ex Micheli. Al 45’, Celenza va vicino al gol del raddoppio con un colpo di testa ravvicinato

Finisce uno a zero e domenica prossima i monticiani saranno chiamati ad affrontare il secondo impegno casalingo consecutivo contro il Roccasecca T.S.T.

Ufficio Stampa MSGC

Lascia un commento