Una Pibe de Oro da urlo stende lo Sporting Aniene

SPORTING ANIENE – PIBE DE ORO 0-3
marcatori: 25’pt Loconsolo, 38’pt Bonamore, 17’st Alteri
arbitro: sig. Torella Luca (sez. Frosinone)
minuti di recupero : 2′ primo tempo, 4′ secondo tempo
note: espulso Repoli(SA)
spettatori: 70circa

Formazione Sporting Aniene:
Artibani, Carloni, Repole, Caputo, Borvi, Cipriani, Gentileschi, Viale, Fanone, Vanni, Tribelli.
a disp.: Bassetti, Cilia, Monzi, Landi, Valentini, Frangione, De Crinito, Pala.
All.: Loris Carli

Formazione Pibe de Oro:
Podeschi, D’Alessio, Camisa, Maura, Valentini, Gavetti, Alteri, Loconsolo, Cristella, Terenzi, Bonamore.
a disp.: Ricciardi, Duranti, Salerno, Almiron, Ekamba, Ingemi, Bollici Al., Bollici An., Circi.
All.: Andrea De Persio

Altro che botti di fine anno… Inizia in maniera deflagrante il 2020 dei ragazzi di mister De Persio che con un perentorio 0-3 si impongono nettamente sul campo di una diretta concorrente ai piani alti della classifica, come lo Sporting Aniene, che finora aveva ottenuto ben 9 risultati utili consecutivi.
Che la Pibe oggi fosse ben concentrata sulla partita lo si capiva quasi da subito e già al 2’ del primo tempo Capitan Alteri da fuori area tentava una gran botta che usciva di poco alto sulla traversa. Di contro i padroni di casa non sembrano in gran giornata e gli ospiti si fanno via via sempre più intraprendenti.
Al 10’ sugli spalti si grida al rigore quando una bella azione della Pibe, con Cristella e Terenzi sugli scudi, viene fermata da un probabile colpo di mano di un difensore dello Sporting, nel dubbio il direttore di gara lascia proseguire il gioco tra le proteste di giocatori e tifosi. Al 12’ timida risposta dei locali con Caputo che dalla distanza prova ad impensierire Podeschi ma la sfera da lui calciata finisce alta. Cinque minuti dopo altro pericolo per la difesa di casa con Artibani che smanaccia fuori una palla calciata da Loconsolo su azione da calcio d’angolo. Uno dei pochi dello Sporting a crederci ed a fare qualcosa per provarci è Gentileschi e proprio lui al 18’ tira un bel bolide ma trova Podeschi pronto a respingere.
Sono però ancora gli ospiti a farsi pericolosi. Occasionissima al 23’ per Bonamore che lanciato da un bel filtrante di Maura a tu per tu con Artibani tira troppo centralmente ed il numero 1 di casa blocca. Ma il gol è nell’aria ed arriva al 25’ con l’incursione di Loconsolo bravo a farsi trovare pronto dal bel passaggio di Terenzi ed a realizzare il meritato vantaggio. Lo Sporting, anche se più con i nervi che con vere trame di gioco, prova comunque a reagire ed a cercare il pareggio. Da un calcio d’angolo battuto da Gentileschi, piccolo brivido per la difesa ospite, con Borvi che colpisce la palla di testa ma manda alto. Ma è intorno al 30’ di gioco che arrivano le azioni più pericolose dei locali, prima col solito ed indomito Gentileschi ma qui è Podeschi a compiere un miracolo ed a deviare in angolo da cui arriva ancora una deviazione di Borvi che questa volta colpisce il palo esterno. Ma oggi la Pibe c’è e non cade nell’errore di indietreggiare troppo, cercando anzi di portarsi in maniera pericolosa nell’area avversaria. Il raddoppio infatti arriva. Cristella viene fermato fallosamente al limite dell’area, della punizione se ne incarica Bonamore che astutamente calcia il pallone facendolo passare sotto la barriera, con la sfera che finisce nell’angololino basso alla destra dell’incolpevole Artibani. Si va così, con il parziale di 0-2, negli spogliatoi.
La seconda frazione di gioco vede ancora gli ospiti in avanti. Al 4’ altra occasione per Bonamore che però non vede Cristella, abilmente liberatosi in area, e decide di calciare, ma il suo tiro finisce alto. Inizia il valzer delle sostituzioni, entrano i fratelli Bollici per Terenzi e Cristella, poi Salerno per l’infortunato D’Alessio e Duranti per Bonamore.
Al 16’ gran botta di collo pieno di Maura con la palla che lambisce il palo. Ma è il preludio al terzo gol e che gol ragazzi! E’ difatti capitan Alteri a far applaudire il pubblico presente con una gran mezza girata al volo che manda il pallone a gonfiare la rete ed a chiudere praticamente la partita. Da qui in poi infatti la Pibe controlla agevolmente la gara, con lo Sporting che solo in un’occasione si rende pericoloso ma Podeschi si trasforma ancora in saracinesca e con un doppio intervento, nella stessa azione nega la gioia del gol della bandiera ai padroni di casa. Ci sono invece ancora altre azioni degli ospiti, con i fratelli Bollici a farsi pericolosi. Quando poi si aggiunge anche l’espulsione di Repoli per lo Sporting si fa davvero buio e nel finale rischia ancora di prendere il quarto gol dopo una bella azione personale del neo entrato Ekamba (per Loconsolo).
Finisce quindi 0-3 per la Pibe ora quinta in classifica a tre punti dalla vetta… Bisogna crederci, ragazzi!
FORZA PIBE, VOLERE E’ POTERE.

Fonte: Ufficio Stampa Pibe de Oro Calcio

Lascia un commento