Fidelis Roma, senti Osman Omar: “L’unione del gruppo farà la differenza”. E intanto sul mercato…

Ultima intervista del 2019 in casa Fidelis Roma Calcio. Stavolta si concede ai microfoni Denny Osman Omar (nella foto), compiaciuto da quanto fatto nelle dieci sfide finora disputate: “Siamo partiti benissimo. Potevamo andare leggermente meglio negli scontri diretti, però non ci lamentiamo. Il 15 gennaio giocheremo il recupero in casa della Brictense e sarà una partita che dirà molto su chi siamo”. Osman Omar, alla sua terza stagione in giallorosso, potremmo considerarlo un jolly visti i trascorsi da esterno sia alto che basso, ma quest’anno mister Caliendo lo ha reinventato prima punta. “Nel ruolo di centravanti – afferma l’atleta classe ’92 – mi trovo bene. Riesco a tenere palla, a smistare per gli esterni, a giocare spalle alla porta. Quindi sono soddisfatto”. E può essere soddisfatto anche della fase realizzativa, come testimoniano i sei gol che ha siglato. Tra queste reti, l’attaccante è più legato: “Alla doppietta in casa della Vigor Mellis. Secondo me sono stati i gol più pesanti, perché giocavamo su un difficilissimo campo di terra e contro una squadra ben schierata”. Ma tra le gioie stagionali va menzionato anche il clima familiare che si respira nello spogliatoio. “Alla Fidelis – racconta Osman Omar – ho avuto la fortuna di far parte di tre gruppi diversi. Ma un gruppo come quello attuale non lo abbiamo mai avuto e questo farà la differenza. In campo ci aiutiamo, agli allenamenti ci divertiamo e inoltre quest’anno abbiamo uno staff serio, capace di farci stare bene”. Non può mancare una domanda sui suoi sogni sportivi per l’anno nuovo: “Il mio desiderio per il 2020 è riuscire ad arrivare in cima alla classifica. Siamo un bel gruppo, ce lo meritiamo. Quindi dobbiamo continuare così, restando uniti e senza mollare mai. E ovviamente spero di fare tanti altri gol per arrivare là sopra”. Intanto la società negli ultimi giorni di mercato ha operato in uscita, svincolando Alessandro Giusto e Nicolas Melchionda, ma anche in entrata. Infatti arriva il difensore Lorenzo Alfano (’92) e si registra pure il “ritorno lampo” del centrocampista Mattia Quercia (’97), rientrato nel club da cui si era separato qualche giorno fa. La Fidelis tornerà a giocare il 5 gennaio, quando ospiterà il Tigre Calcio, ottava forza del girone.

Lascia un commento