La Vis Sezze ritrova i 3 punti: prestazione sontuosa contro il Formia

COMPAGNO E PALLUZZI LE STELLE DEL FESTIVAL DEL GOL ROSSOBLÙ

Una vittoria particolare. Una vittoria solare, totale, ma particolare, perché aperta con un gol che segna il ritorno di un amato figlio rossoblù e si chiude con un altro gol, altrettanto bellissimo, di un giovane leone, che incide il tabellino per la prima volta, indossando la maglia della prima squadra.

Al “Tasciotti” riscaldato da un irreale sole di inizio dicembre, Catanzani si affida a Caruso tra i pali, con Bucciarelli e Compagno in zona centrale, mentre a Chinaglia e Dell’Aguzzo le rispettive fasce; a centrocampo Giannone siede in cabina di regia, affiancato da Cioé e Rosella, per un centrocampo dinamico e pregno di qualità; davanti Gambioli terminale offensivo, con De Falco e Loria frecce dalla punta avvelenata.

L’impatto della Vis sul match é disarmante: nel giro di quindici minuti rischia di andare in gol almeno tre volte, con Dell’Aguzzo e Cioé letteralmente scatenati. Poi, al quarto d’ora esatto, il primo assaggio di una domenica dolcissima: come una piovra che allunga i suoi tentacoli a destra e a manca, Compagno gela prima il sangue all’estremo difensore Salzano e poi, sotto porta, schianta la palla in rete per il gol del vantaggio. Un gol dal sapore speciale, al debutto di Matteo Compagno con la Vis in Eccellenza; un gol che sembra un atto d’amore!

La Vis é un fiume in piena e il Formia, totalmente assente, rischia già di capitolare entro il primo tempo: prima Loria, poi De Falco non riescono a trovare la zampata vincente da posizione ravvicinata; dal canto loro, gli ospiti mettono il muso in avanti solo alla mezz’ora con S. Agrillo, che calcia, però, senza alcuna convinzione. Al 32’ pt piccolo problema per Gambioli, che é costretto a lasciare il posto al classe 2002 Palluzzi… Ed é proprio il neo entrato che si vede respingere sulla linea un gol quasi fatto, dopo un’ottima azione in profondità di Loria.

Al 45’ pt é Loria, invece, a un passo dal sigillo, quando Dell’Aguzzo gli serve un assist un millimetro troppo lungo, al culmine di una corsa forsennata, degna della “locomotiva rossoblù!

Il secondo tempo si apre e prende forma seguendo lo stesso canovaccio ammirato nel primo: la difesa rossoblù é impenetrabile, impreziosita dalla super prestazione di Chinaglia, che gioca a testa alta, al fianco dei compagni più esperti. Dopo nove minuti la Vis trova l’agognato e meritato raddoppio: Loria é con un piede dentro l’area di rigore e utilizza l’altro per scavalcare Salzano con un tocco sotto da manuale. Anche il “Tornado” si é abbattuto sul Formia… Quando la Vis gioca in velocità non ce n’é per nessuno e nessuno sa giocare in velocità come la Vis: al 15’ st Dell’Aguzzo si invola verso l’area di rigore avversaria e Salzano é costretto a uscire; il portiere del Formia travolge il terzino rossoblù e il direttore di gara indica il dischetto, sul quale si presenta Giannone, che stavolta non può sbagliare nemmeno volendo: 3-0 Vis e partita virtualmente chiusa.

Ci provano ancora De Falco e anche Bucciarelli, autore di una gran coordinazione, ma i due leoni hanno poca fortuna. Al 25’ st ecco il gol che fa brillare gli occhi ed esplodere il cuore di gioia: Loria serve in profondità Palluzzi, che non si lascia intimorire da Salzano in uscita, ne fa un unico boccone e firma il suo primo gol assoluto con la maglia della prima squadra. É un tripudio d’emozioni. É una grande Vis! Da qui, i ritmi rallentano drasticamente e Catanzani lancia anche Ienco e Musilli; poi, al 30’ st il debutto ufficiale di Petrillo, giovane classe 2001 dal gran coraggio.
Al 39’ st é Ienco che potrebbe approfittare di una ghiotta situazione, ma il ritorno di un difensore avversario gli nega la gioia del gol. E, sul finire, al 47’ st, dopo una confusa azione in mischia in area setina, un evanescente Formia trova il gol della bandiera con Sellitti.

La Vis torna alla vittoria (e che vittoria!) dopo l’ultima, sempre in casa, ottenuta ai danni dell’Atletico Lodigiani. Ottavo posto per i rossoblù, che salgono a quota 18 punti, ma hanno una partita da recuperare; Polisportiva Insieme Ausonia che salda il primato con 27 punti, battendo 3-0 in casa il Casal Barriera; rincorre il Gaeta a 23, nonostante la sconfitta casalinga per 2-1, ordita dalla Pro Cisterna LS Sermoneta.

Domenica 8 dicembre si tornerà in trasferta: ci aspetta il Casal Barriera. Ma ora godiamoci questa smagliante vittoria, per una Vis che sembra aver trovato un passo diverso…

Vis Sezze – Formia Calcio 4-1

Vis Sezze (4-3-3): Caruso, Chinaglia (36’ st Perotti), Compagno, Bucciarelli, Dell’Aguzzo, Giannone (30’ st Petrillo), Rosella, Cioé, De Falco (27’ Musilli), Loria (27’ st Ienco), Gambioli (32’ pt Palluzzi). A disp.: Paccarié, L. Antonucci, Baklouti, Marchionne. All. F. Catanzani.

Formia Calcio (4-4-2): Salzano, Mascolo (12’ st Pasquale), M. Agrillo, Di Lascio, S. Agrillo, Autiero, Sellitti, Sorriso (35’ st Della Corte), Cacciattolo, Arciello, Basso (22’ st Improtta). A disp.: De Pietto, Terracciano, Galli, Nulli. All: R. Stanziale.

Arbitro: Bellucci (Roma 1); (Pancani di Roma 1 e Rosati di Roma 2)

Marcatori: 15’ pt Compagno (VS), 9’ st Loria (VS), 15’ st Giannone [rig.] (VS), 25’ Palluzzi (VS), 47’ st Sellitti (F)

Ammoniti: 6’ st Palluzzi (VS)

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Area Comunicazione Vis Sezze

Lascia un commento