Gaeta, brutto stop al ‘Riciniello’. La Pro Cisterna riassapora la vittoria

Seconda sconfitta consecutiva per il Gaeta nel campionato di Eccellenza

GAETA-PRO CISTERNA LS SERMONETA 1-2

GAETA: Viscusi, Siniscalchi, Siciliano, Leccese (42’ st Carnevale), Mastroianni (21’ st Vuolo), Celli, Corrado (21’ st Mariniello), Azoitei, J. Gesmundo, Aquilani (27’ st De Iorio), Marciano. A disp.: Albano, Petrella, Castillo, Simeone, Di Giorgio. All.: F. Gesmundo.

PRO CISTERNA LS SERMONETA: Maltempi, De Luca (1’ st Mirti), Bencivenga, De Gennaro, Baylon, Di Gioacchino, Di Lelio (42’ st Finotti), Utzeri, Valentino (21’ st Torri), Scacchetti (37’ st Vartolo), Martellacci (28’ st Vanini). A disp.: Tricarico, Tortora, Carturan, Di Mario. All.: Campagna.

ARBITRO: Waldmann di Frosinone.
Guardalinee: Di Mambro e Martino.

MARCATORI: 7’ pt Martellacci (PC), 22’ pt Scacchetti (PC), Marciano (G).
ESPULSI: al 34’ pt F. Gesmundo (all. Gaeta) e Campagna (all. Pro Cisterna) per proteste.
AMMONITI: Siniscalchi, Marciano (G); De Luca, Bencivenga, De Gennaro, Baylon, Torri, Mirti (PC).

NOTE – 200 spettatori circa. Angoli: 6-4 per la Pro Cisterna. Rec.: 4’ pt; 6’ st.

GAETA – La Pro Cisterna sbanca il Riciniello e torna alla vittoria dopo un mese, con lo stesso risultato della sfida amichevole durante precampionato. La gara si mette subito in salita per i biancorossi, troppo imprecisi negli appoggi e nella costruzione dalla propria trequarti. Al 7’ gli ospiti passano con una buona azione personale di Martellacci che, una volta entrato in area, trafigge Viscusi con un preciso diagonale ed è 0-1. La reazione del Gaeta non si fa attendere ma su un buon cross di Corrado la conclusione di Aquilani, da pochi passi, viene ribattuta dal corpo di un avversario. Al 22’ i biancorossi perdono una palla velenosa a centrocampo, Scacchetti viene servito al limite e, dopo aver mandato a vuoto il portiere e un difensore, insacca a porta vuota per lo 0-2. Il doppio svantaggio da una scossa all’undici locale che al 28’ accorcia le distanze: buona azione di Gesmundo che libera Aquilani in area, l’esterno si defila e fa partire un preciso assist al centro per Marciano che appoggia in rete il pallone dell’1-2.

Gli animi si scaldano per qualche fallo di troppo, i due allenatori si beccano a distanza e il direttore di gara decide di estrarre il rosso per entrambi.

Nella ripresa il Gaeta fa la partita ma fatica a creare occasioni da gol che impegnino il portiere avversario. Il primo brivido lo crea J. Gesmundo che si lascia ancora murare da pochi passi, il Gaeta si schiera con il 3-4-3 e Mariniello al 34’ impegna seriamente Maltempi in una parata plastica, sull’angolo che segue il colpo di testa di Celli viene ancora una volta intercettato dall’estremo difensore biancoazzurro.

Nel finale Torri gestisce male un contropiede che poteva chiudere il match con qualche minuto di anticipo. Finisce 1-2 con i sostenitori ospiti in festa per una vittoria inaspettata. Il Gaeta, nonostante la sconfitta, mantiene la seconda posizione in classifica con l’Ausonia che allunga in testa a più quattro.

Area Comunicazione Gaeta

Lascia un commento