Unipomezia, la sfida alla PMC come trampolino verso un mese di fuoco. Albanesi: “Facciamo vedere chi siamo”

Il laterale di difesa presenta la prossima sfida di campionato, un crocevia molto importante anche in previsione dei successivi appuntamenti

Quattro turni senza vittorie non sono certamente pochi per una squadra che ambisce al successo finale. L’Unipomezia dell’ultimo periodo ha rallentato in campionato, ma proprio come i rossoblù anche le altre pretendenti non hanno trovato lo slancio definitivo con la classifica che resta ancora corta a dimostrazione dell’altissimo tasso tecnico del girone A.

Valle e compagni sono ora attesi a Vignanello da una Polisportiva Monti Cimini che sta disputando un grande campionato, con la quadra di Scorsini appena sopra l’Unipomezia a quota 22. Per l’undici di Grossi sarà il primo di tre big match considerando gli appuntamenti successivi contro lo Scalo il Monte Savoia. A presentare la prossima sfida dell’Unipomezia è il laterale di difesa Alessandro Albanesi, il quale afferma: “Abbiamo preparato questa partita prendendo tutte le accortezze del caso sapendo di andare ad affrontare una squadra molto competitiva e che non è lì su per caso. Da parte nostra c’è voglia di tornare al successo e di dimostrare la grande squadra che siamo. Purtroppo nell’ultimo periodo abbiamo rallentato ma credo sia anche normale che nel corso di un campionato capitino questi momenti. Perciò non ci resta che scendere in campo e far vedere chi siamo, a partire dalla partita di domenica e in previsione delle prossime.

Conquistare i tre punti contro la Cimini ci darebbe quella spinta in più considerando che poi avremo altre due sfide importantissime. Domenica potrebbe essere un bel trampolino di lancio anche perché credo che nel prossimo mese si inizi a delineare meglio il quadro di chi può arrivare fino in fondo. Ci attende un mese di fuoco”.

Ufficio Stampa Unipomezia

Lascia un commento