Torre Angela Acds, Polletta: “La gara con la Magnitudo? Ci dirà chi siamo”

L’Under 19 provinciale del Torre Angela Acds riparte dal pareggio sul campo della Vivace Furlani Grottaferrata

Dopo il brutto rovescio interno contro l’Atletico Morena, i ragazzi di mister Daniele Polletta hanno impattato 3-3 contro i castellani: “Una partita che ci lascia comunque tanti rimpianti, visto che fino a dieci minuti dalla fine eravamo in vantaggio di due gol e l’abbiamo riaperta con qualche ingenuità – sottolinea l’allenatore capitolino – Nella prima fase avevamo cominciato bene, nonostante avessimo perso per infortunio i due laterali difensivi Di Molfetta e Pangrazi. Il gol di Morello sugli sviluppi di un corner ci aveva mandato in vantaggio, poi il colpo di testa di Trincia sulla punizione calciata da Dominici era valso il raddoppio. Prima dell’intervallo, però, un calcio di rigore ha permesso alla Vivace Furlani di accorciare le distanze, poi nella ripresa ho inserito D’Orazi e De Luca e siamo passati al 4-3-3, segnando pure il terzo gol con Di Piero. Abbiamo gestito bene fino al secondo rigore di giornata che è valso il 2-3, poi in pieno recupero abbiamo subito in modo evitabile la rete del definitivo pareggio. In ogni caso ho visto qualche segnale di ripresa dopo il black out inspiegabile che avevamo vissuto nel turno precedente contro l’Atletico Morena e ora guardiamo avanti”.

E cioè al match interno di sabato contro la Magnitudo che, dopo quattro turni, è capolista del girone a punteggio pieno con il migliore attacco (20 reti fatte) e la seconda miglior difesa (appena 3 gol subiti): “Una partita che ci potrebbe servire per capire quale ruolo avremo in questo campionato – rimarca Polletta – Dobbiamo saper gestire la tensione che un match di questo tipo inevitabilmente porta e incanalare gli stimoli su un binario positivo perché contro un avversario forte come questo dobbiamo limitare al massimo gli errori e il nervosismo. Sono molto curioso di capire come si esprimerà la squadra”.

Lascia un commento