Viterbese, summit con Calabro andato a buon fine. Si attende l’ufficialità

Il tecnico salentino è atteso dal presidente Romano negli uffici di Tecnologia e sicurezza. Dopo le firme il lavoro sul campo, a cinque giorni dal match con la Cavese

Fumata (quasi) bianca. L’accordo tra la Viterbese e Antonio Calabro è imminente.

Ieri pomeriggio, tra la Tuscia e la Puglia, i contatti tra la dirigenza gialloblù e il tecnico salentino sono proseguiti in maniera costante e l’appuntamento fissato per oggi ne è la conferma.

Il presidente Marco Romano e l’allenatore originario di Melendugno si incontreranno in mattinata negli uffici romani di Tecnologia e sicurezza, per definire i dettagli di quello che a tutti gli effetti sta per diventare il terzo ciclo di Calabro sulla panchina gialloblù.

Se tutto andrà come da programma il successore di Giovanni Lopez dirigerà il primo allenamento già nel pomeriggio, quando la squadra si ritroverà a Canepina dopo la sconfitta di Monopoli e il giorno di riposo, servito al presidente dei laziali per maturare la decisione del cambio in panchina.

Una scelta non facile, quest’ultima. A tratti anche incomprensibile, dal momento che l’ex allenatore aveva ampiamente superato le aspettative di un campionato tranquillo: con 21 punti in 14 uscite la metà della salvezza era in cassaforte nonostante al giro di boa mancassero ancora cinque partite. In più il sesto posto in classifica, al pari di Catanzaro e Teramo e sopra a Catania e Casertana (solo per fare due esempi), sembrava un risultato eccellente nonostante i pochi punti collezionati in trasferta.

Evidentemente gli obiettivi del club si sono innalzati e la chiamata arrivata sul cellulare di Antonio Calabro ne è la riprova. E l’allenatore 43enne, uscito di scena il 20 agosto per motivi famigliari, ha deciso che la sua avventura a Viterbo non era del tutto finita e ha risposto presente.

Da oggi per lui inizia un’altra sfida che come base di partenza ha il sesto posto in classifica, in attesa degli obiettivi a lungo termine che saranno chiariti durante la conferenza stampa di presentazione (salvo imprevisti si svolgerà nel pomeriggio al Rocchi).

Dopo l’esonero a pochi passi dalla conquista della coppa Italia e la rinuncia all’incarico a ridosso del campionato, per il (quasi) nuovo allenatore della Viterbese inizia la terza avventura nel Lazio. Un viaggio che per certi versi potrebbe essere addirittura più interessante dei precedenti.

Il primo avversario si chiama Cavese, che domenica pomeriggio arriverà al Rocchi forte del 2-2 di domenica contro il Catanzaro e desiderosa di fare punti anche a Viterbo. Ma questa è un’altra storia che la squadra laziale inizierà ad approfondire dopo l’annuncio della nuova guida tecnica.

Samuele Sansonetti – Tusciaweb.eu

Lascia un commento