La Pibe de Oro domina il Marano Equo e si issa al quarto posto

FORMAZIONE PIBE DE ORO: Podeschi, D’Alessio, Salerno, Loconsolo, Stella, Gavetti, Alteri, Maura, Proia, Terenzi, Bonamore. A disp.: Ricciardi, Duranti, Valentini, Ingemi, Mion, Bollici Alessandro, Bollici Andrea, Cristella, Mascioli

All.: Andrea De Persio

FORMAZIONE MARANO EQUO: Ciamberlano, Innocenzi, Catarinozzi, Tilia Luigi, Tilia Marco, Gentile, Tozzi, Valentini, Patrizi, Durante, Ficoccilli. A disp.: Proietti, Piselli, Proietti Appodia, Cignitti, Trombetta, Tilia Luca, Marsili 

All.: Fabio Brizi

La cronaca: Malgrado assenze importanti per mister De Persio (oltre al lungodegente Pomella Daniele, oggi ci sono anche le defezioni di Patrizi e Pomella Danilo), gara a senso unico allo Sbardella, anche se la squadra di casa non ha saputo infiggere agli ospiti il decisivo colpo fatale lasciando aperto fino all’ultimo dei cinque minuti di recupero, il risultato.

Nel primo tempo parte bene la Pibe che con Proia e Terenzi provocano diversi grattacapi alla difesa del Marano. Al 24’ infatti arriva il meritato vantaggio, è Proia che con uno splendido tiro dai 30/35 metri insacca inesorabilmente alle spalle di Ciamberlano. Poi alcune decisioni arbitrali lasciano diversi dubbi ai locali e dopo calci d’angolo e falli non visti, assegna un calcio di rigore quantomeno dubbio (siamo buoni) per un fallo di mano visto solo dal direttore di gara. E’ capitan Ficoccilli ad andare agli 11 metri ed a siglare il pareggio al 38’ con Podeschi che sfiora soltanto senza riuscire a neutralizzare.

La partita si accende improvvisamente con la Pibe che si ributta in avanti cercando il nuovo vantaggio. Al 44’ il Marano rimane in 10 per l’espulsione di Patrizi. La seconda frazione di gioco è a senso unico, con il Marano che cerca con le unghie e con i denti a difendere il pareggio. Al 7’ arriva la perla di Bonamore che con un tiro a giro degno del miglior Insigne, manda la palla all’incrocio dei pali alla sinistra di Ciamberlano che può solo guardare. Ci saranno altre occasioni per la Pibe, con Alteri, Terenzi, Bollici e Cristella, ma un po’ per sfortuna un po’ per poca incisività il terzo gol non arriva.

Ora la classifica sorride un po’ di più alla nostra squadra, ma non bisogna assolutamente rilassarsi e cercare di non avere cali di concentrazione, a cominciare dal prossimo match contro la Leonina Sport.

Fonte: Ufficio Stampa Pibe de Oro Calcio

Lascia un commento