Mamadou scocca la freccia: Il Ceccano ha la meglio sul Colleferro

Il Ceccano supera il Colleferro in rimonta!

CECCANO-COLLEFERRO 2-1

CECCANO: Micheli, Mamadou, Bignani (35’ st Mattone), Padovani, Cipriani (6’ st Colafrancesco), Casalese, Pompili (1’ st Tiberia), Carlini E., Marcucci (14’ st Carlini L.), Tarquini (42’ st Natalizi), Carlini A.

A disposizione: Gilussi, Bucciarelli, Protani, Consalvo.

Allenatore: Carlini M.

COLLEFERRO: Aniello, Antocchi, Lanni (35’ st Cavola), Cavalucci (40’ st Mattia), Lisi, Coluzzi, D’Albenzo (43’ pt Bauco), Mastrella, Cerroni, Amici, Bernabei (14’ st Coculo) (35’ st Aquilani).

A disposizione: Galeazzi, Sorgente, Romagnoli, Casazza.

Allenatore: Battistelli.

Arbitro: Nuccetelli di Roma2.

Marcatori: 6’ pt D’Albenzo, 19’ st Carlini E., 38’ st Mamadou.

Note: espulsi al 41’ pt Aniello e Carlini A, per reciproche scorrettezze e al 42’ st Cavola per gioco scorretto; ammoniti Antocchi, D’Albenzo, Aquilani, Natalizi, Mamadou, Bignani, Cipriani e i due tecnici Battistelli e Carlini M.; spettatori 200 circa; angoli 8-2; recupero: 4’pt, 5’ st.

CECCANO – Immediato riscatto tra le mura amiche del Ceccano e lo fa contro un Colleferro che, nonostante la sconfitta, resta nella zona medio alta della classifica del girone D del campionato di Promozione dopo dieci giornate sin qui disputate. I rossoblù di contro, oltre a conservare l’imbattibilità interna che dura da oltre diciotto mesi, si portano ad un solo punto dai rossoneri, in una posizione della graduatoria quindi più tranquilla e consona alle loro potenzialità.

Tornando al match del “Popolla”, molto combattuto, giocato su un campo molto pesante e che ha fatto registrare ben tre espulsioni, in avvio non si mette bene per i rossoblù che vanno sotto dopo soli sei minuti quando D’Albenzo controlla un pallone in area e da terra lascia partire un tiro che si insacca all’incrocio dei pali. La risposta del Ceccano al 16’ quando Alessio Carlini dal limite lascia partire un gran tiro con pallone, leggermente deviato, che fa la barba al palo. Insiste la squadra di Mirco Carlini e al 27’ Tarquini approfitta di un “liscio” di Lisi, entra in area, serve Alessio Carlini il quale solo davanti ad Aniello manda incredibilmente a lato. Un minuto dopo è Bignani ad entrare in area, anticipare anche il portiere e scivola ma da terra indirizza in rete con la sfera che termina di un niente sul fondo. Proprio nel periodo migliore dei padroni di casa al 36’ per poco il Colleferro non raddoppia. Contropiede ben orchestrato da Cerroni che serve in area il liberissimo D’Albenzo il quale manda sul fondo. Poco prima del riposo le due squadre restano in dieci perché il direttore di gara, forse in modo troppo affrettato, manda negli spogliatoi sia Aniello che Alessio Carlini per reciproche scorrettezze.

Nella ripresa il Ceccano rientra in campo deciso e determinato nel ribaltare il match e ci riesce. Al 19’ il neo entrato Luca Carlini crossa dalla trequarti, colpo di testa di Tarquini, manca l’impatto con la palla Colafrancesco, ma alle sue spalle arriva Emiliano Carlini che pareggia i conti. Al 21’ eccezionale intervento di Micheli su conclusione di Amici. Scampato il pericolo il Ceccano crede nella vittoria e dopo un palo colpito da capitan Padovani, trova la sospirata rete della vittoria grazie ad un’azione travolgente di Mamadou il quale dalla destra entra in area e scocca un gran destro rasoterra che si insacca alle spalle del giovane Bauco. Dopo questo fondamentale successo per il Ceccano ci sarà ora l’impegnativa trasferta di domenica mattina alle ore 11.00 in quel di Zagarolo contro l’Atletico che, in questo turno, ha superato di misura tra le mura amiche il Ferentino. E’ auspicabile che finalmente si possa sfatare anche il tabù trasferta dopo aver conquistato gli attuali 11 punti solo tra le mura amiche.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920

(foto Angelo Mattone)

Lascia un commento