Un punto a testa tra UniPomezia e Cynthia Genzano

L’Unipomezia spreca la chance per portarsi ad una sola lunghezza dalla vetta del girone A

UNIPOMEZIA – CYNTHIA 1-1

UNIPOMEZIA Francabandiera, Rambaldo (41’st Palma), Casciotti, Tounkara, Renelli (18’st Morelli), Romondini, Gomez, Ramceski (1’st Rosano), Valle, Nsumbu (18’st Albanesi), Busto PANCHINA Chiriac, Marchetti, Marullo, Busti, Sale ALLENATORE Grossi

CYNTHIA Sciarra, Alongi, Guadagnini (36’st Sardilli), Giordano, De Angelis, La Forgia, Cannillo, Silvagni, Lukaj (34’st Gabrielli), Fortuna (21’st Nanni), Marchionni (47’st Fabiani) PANCHINA Silvi, Graziani, Cocco, Falcone, Belardi ALLENATORE Franceschini

MARCATORI Gomez 10’pt (U), Marchionni 45’pt (C)
ARBITRO Bosco di Ostia Lido
ASSISTENTI Gookooluk di Civitavecchia, Scipione di Formia
NOTE Espulso al 41’st Cannillo (C) per doppia ammonizione Ammoniti Fortuna, Tounkara, Marchionni, De Angelis, Cannillo, Valle, Silvagni Angoli 14-4 Rec. 1’pt – 5’st

Nonostante la sconfitta del Real Monterotondo Scalo e del Monte Savoia secondo fino a questa mattina, i pometini restano terzi in compagnia della stessa formazione di Ferazzoli e della Polisportiva Monti Cimini. Al Comunale il Cynthia ci prova in avvio con Marchionni e La Forgia senza trovare fortuna, mentre è l’Unipomezia a passare in vantaggio dopo 10 minuti: corner di Romondini e inzuccata vincente di Gomez. I rossoblù mancano il raddoppio con Nsumbu e proprio allo scadere subiscono il pari degli ospiti ad opera di Marchionni.

Nella ripresa l’Unipomezia si spinge in avanti alla ricerca del gol che trova con Morelli, ma il bomber viene fermato per presunto fuorigioco. Poi, i castellani restano in dieci e il finale è un forcing dei rossoblù, che però non riescono a sfondare. Termina 1-1.

Ufficio Stampa UniPomezia

Lascia un commento