CSL Soccer, mister Sperduti non ammette giustificazioni: “Potevamo avere qualche punto in più, ma…”

Primo di due impegni di fila in casa per la Csl Soccer in Promozione

Domani alle 11 non sarà facile per i rossoblu avere la meglio nei confronti del Pescia Romana, forse la più bella sorpresa del primo segmento di campionato.

In attesa di conoscere come andrà a finire la sfida sospesa domenica scorsa contro il Tolfa, la formazione di Riccardo Sperduti deve ritrovare l’appuntamento con la vittoria per non perdere troppo terreno dalle dirette concorrenti. Tra le fila dei montaltesi militano alcuni civitavecchiesi, tra cui Esposito e Notari, rispettivamente ex di Cpc e Civitavecchia. Nessuna variazione nell’infermeria rossoblu: solo Della Camera sembra essere vicino al rientro, probabilmente per il match di domenica prossima con il Fiumicino.

“Affronteremo una buona squadra – dichiara mister Riccardo Sperduti – che fino ad ora sembra aver fatto meglio fuori che in casa. Vogliamo riscattarci dopo la partita di Tolfa, dove avevamo la partita in mano e siamo andati sotto dopo aver sprecato alcune grandi occasioni. Abbiamo molte colpe di quanto accaduto allo Scoponi, potevamo andare al recupero con un punteggio decisamente diverso dallo 0-2. Gli infortuni stanno incidendo e questo è vero, ma dobbiamo essere noi, da soli, ad uscire da questo momento negativo ed ad attirare verso di noi la fortuna. Abbiamo fatto qualche passo avanti, ma dobbiamo fare ancora di più. Non voglio giustificazioni alla sfortuna. Potevamo avere qualche punto in più in classifica, cosa che ci avrebbe potuto consentire di approcciare con più tranquillità le gare”.

Trcgiornale.it

Lascia un commento