E’ una Vis Sezze in chiaroscuro. Il Pontinia mantiene l’equilibrio

LA VIS SEZZE E IL PONTINIA SI ANNULLANO NEL FANGO DEL ‘TASCIOTTI’

La Vis Sezze si impantana in un nuovo pareggio, contro il Pontinia, in una sfida equilibrata e sporcata, letteralmente, dal fango di un “Tasciotti” tartassato dal maltempo.

Per la nona giornata di campionato d’Eccellenza, mister Catanzani si affida a Caruso tra i pali, con Bucciarelli e Trippa centrali e Chinaglia e Dell’Aguzzo esterni, a completare il reparto difensivo; a centrocampo Giannone coordina il gioco in cabina di regia, mentre Cioé e Stazi fungono da metronomi a tutto campo; in attacco De Falco e Rosella danno man forte a Gambioli, terminale offensivo di una Vis intenzionata a strappare tre punti pesantissimi al Pontinia.

L’avvio di match mette in mostra i buoni propositi di entrambe le formazioni: la Vis e il Pontinia corrono e si rincorrono senza mai risparmiarsi, cercando in tutti i modi di trovare il giusto equilibrio per poter prendere possesso del gioco. Per colpa del terreno scivoloso e fangoso, i protagonisti in campo provano spesso a incidere con alcune conclusioni da fuori area: Stazi e Dell’Aguzzo da una parte, Mallozzi e Vezzoli dall’altra non riescono, tuttavia, a imprimere la giusta dose di potenza alle loro iniziative, permettendo ai due portieri Caruso e Ristic di adempiere ai loro compiti con estrema serenità.

Al 31’ pt, la Vis sfiora il gol del vantaggio con Stazi, che accorre da fuori area e calcia d’incontro e di piattone, nel tentativo di coronare una splendida azione in velocità sull’asse Cioé-De Falco, ma la sua conclusione forte e destinata a trapassare la porta del Pontinia sotto la traversa, trova la felina reazione di Ristic, che smanaccia in calcio d’angolo.

Passano sei minuti e stavolta é il Pontinia a sfiorare il gol dello 0-1 con Mazzella, che calcia di prima dal cuore dell’area di rigore, raccogliendo un passaggio corto in orizzontale, ma il suo piattone é tanto vigoroso, quanto impreciso e, così, si spegne a fondocampo. ll primo tempo termina in perfetto equilibrio, giocato con vigore dalle due avversarie, che spendono molte energie per tentare, inutilmente, di prevaricare l’una sull’altra.

Il secondo tempo si apre su ritmi inizialmente più blandi, per poi impennarsi improvvisamente al 10’ st, quando i tifosi rossoblù vengono ingannati dal miraggio del gol: Dell’Aguzzo si tuffa per intercettare di testa un cross da calcio d’angolo, girando alla perfezione verso la porta difesa da Ristic, ma la palla accarezza il palo, sfilando a lato tra più di qualche rimpianto.

Con il passare dei minuti, i leoni di mister Catanzani alzano di molto il ritmo, riuscendo a dominare per un quarto d’ora pieno: De Falco e Gambioli vengono rallentati dalle pessime condizioni di alcune zone del campo, impossibilitati a sferrare la zampata vincente; la Vis prova con insistenza il colpo letale da calcio d’angolo, ma la difesa del Pontinia si salva con caparbietà. Gli ospiti si riaffacciano dalle parti di Caruso solo al 31’ st, quando Ruggeri ci prova da fuori area, ma il numero uno setino non ha problemi a far suo il pallone.

Al 36’ st il nuovo entrato Musilli, classe 2002, va vicino al primo gol in assoluto con la maglia della prima squadra, ma non riesce a indirizzare la sfera con il giusto giro oltre le spalle di Ristic – davvero un peccato per il numero diciassette rossoblù, entrato con ottimo piglio a gara in corsa, mettendo in mostra caparbietà e la giusta dose di spregiudicatezza.
A nulla valgono i numerosi botta e risposta finali, tutti nel zona centrale del campo. Il risultato resta pietrificato sullo 0-0 e la Vis e il Pontinia devono arrendersi di fronte all’impossibilità di raccogliere qualcosa di più di un punto a testa.

Con 14 punti, la Vis Sezze siede in settima posizione, affiancando il Palenstrina 1919 e il Formia Calcio; in testa alla classifica sale la Polisportiva Insieme Ausonia, che travolge in casa l’Audace 1919 per 5-0, toccando quota 18 punti; al secondo posto, con 17 punti, il Gaeta, che pareggia in casa 2-2 con il Sora Calcio 1907, mentre l’Atletico Lodigiani cade sul campo dell’Astrea per 1-0, scendendo in terza posizione, a 16 punti.
Si tornerà in campo domenica prossima, 10 novembre, per la decima giornata di campionato, nella quale la Vis sarà chiamata a tornare a ruggire sul campo dell’Audace 1919. Sperando in condizioni meteo più generose.

⚽️ Vis Sezze – Pontinia 0-0 ⚽️

Vis Sezze (4-3-3): Caruso, Chinaglia, Trippa, Bucciarelli, Dell’Aguzzo, Giannone, Stazi, Cioé, De Falco (38’ st Palluzzi), Rosella (24’ st Musilli), Gambioli. A disp.: Spinazzola, L.Antonucci, Perotti, Petrillo, Paccarié, Ienco, Sampaolo. All. F. Catanzani.

Pontinia (4-4-2): Ristic, Costanzo, Ruggieri, Vezzoli, Rogato, Paloni, Mallozzi (34’ st Cifra), Berisha (24’ st Di Marco), Mazzella (8’st Piersanti), Peressini, De Martino. A disp.: Conti, Schiavon, Marconi, Rinaldi, Gucciardi, Di Girolamo.. All: F. Cencia.

Arbitro: Di Palma (Ciampino); (Brizzi di Aprilia ed Esposito di Formia)

Ammoniti: 11’ pt De Martino (P), 11’ pt Giannone (VS), 5’ st Dell’Aguzzo (VS), 30’ st Gambioli (VS), 42’ st Peressini (P)

Recupero: 1’ pt, 3’ st

Area Comunicazione Vis Sezze

Lascia un commento