Una Pibe poco convinta lascia i tre punti al Roviano capolista

marcatori: 26’st Di Martino(R), 31’st Bensalah(R), 36’st Patrizi(P)

FORMAZIONE PIBE DE ORO:
Podeschi, Camisa, Salerno, Ingemi, Gavetti, Stella S., Alteri, Loconsolo, Pomella Do., Terenzi, Bonamore.
a disp.: Cesaretti, Duranti, Almiron, Patrizi, Mion, Proia, Bollici A.
allenatore: DE PERSIO

FORMAZIONE ROVIANO:
Calderari, Folgori M., Brancazi, Innocenzi, Rosati, Folgori S., Barba, Bensalah, Di Martino, De Angelis.
a disp.: Ramazzini, Brugotti, Fagioli, Baiocco
allenatore: VITI 

Una poco convinta Pibe de Oro si sveglia troppo tardi e lascia i tre punti in palio, grazie anche a degli errori arbitrali come un rigore solare non concesso nel primo tempo per fallo su Bonamore (il ragazzo nell’occasione si è infortunato e si è dovuto sostituirlo) o come nella seconda frazione dove il secondo gol del Roviano arriva dopo un fuorigioco non visto.
Va detto che però il Roviano ha giocato meglio e, come detto in precedenza, i ragazzi di mister De Persio creano le occasioni più pericolose solo dopo lo 0-2 subito.
Veniamo ai punti salienti della gara. Nel primo tempo al 10’ punizione di Bonamore per Gavetti in area che manda di testa sopra la traversa. Al 13’ miracolo di Podeschi che salva su Barba. Al 20’ come detto prima, non viene dato un evidente rigore alla Pibe per un fallo subito da Bonamore in area (il giocatore, a cui mandiamo gli auguri di pronta guarigione, viene sostituito da Bollici). Al 30’ su azione di calcio d’angolo Alteri di testa manda fuori. Al 33’ gli ospiti si fanno pericolosi con De Angelis. Poi su una bella percussione di Bollici al 38’, ne Pomella ne Terenzi, riescono ad essere incisivi sotto rete.
Nel secondo tempo gli ospiti entrano in campo con più verve e già dopo 5 minuti si fanno pericolosi con Di Martino, che su punizione centra la traversa. Al 13′ tiro da fuori area di Bollici che però esce a lato e non impensierisce Calderari, mentre al 15′ è Podeschi a salvare in uscita ancora su Barba. Il forcing del Roviano si fa sempre più pericoloso ed al 18′ Innocenzi sfiora il palo con un bolide da fuori area. Tutti questi campanelli d’allarme non svegliano la Pibe ed il Roviano, al 26′, passa in vantaggio con Di Martino, colpevolmente lasciato solo in area, lesto a mettere in rete da due passi. Il Roviano ci crede di più e spinge ancora. Passano nemmeno cinque minuti ed arriva il raddoppio con il giovane e bravo Bensalah, che però probabilmente parte in posizione di offside. Solo a questo punto la Pibe trova un moto d’orgoglio e prova a rimontare cercando di creare meglio e con costrutto le proprie trame di gioco. Ma il gol del subentrato Patrizi arriva troppo tardi e la partita dopo 4 minuti di recupero (pochi in realtà visto le 8 sostituzioni e le tante interruzioni di gioco) finisce con il Roviano che festeggia il consolidamento del primato in classifica e la Pibe che deve fare ammenda dei suoi errori e cercare di essere più convinta dei propri mezzi.

Fonte: Ufficio Stampa Pibe de Oro Calcio

Lascia un commento