Atl. Torrenova carattere e qualità: senza troppa storia contro l’Atl. Morena

La capolista si è dimostrata più forte della formazione di Antoniutti

Un Atletico Morena con qualche assenza di troppo a Borghesiana è uscito sconfitto per 2 a 0, subendo un gol per tempo da un Atletico Torrenova in grande spolvero, voglioso di riprendere il giusto binario dopo il ko di Coppa Italia.

Visibile la differenza tra le due squadre in campo: i bianconeri in pressione offensiva continua nella prima frazione prima di trovare la rete vicino al 45′: Fabio Ceccarelli inventa il tracciante ad infilare Barile, atterrato da Di Stefano nell’1-1. Rigore trasformato da Ceccarelli. I ragazzi di Antoniutti – squalificato -non sono mai riusciti a rendersi pericolosi nel primo tempo.

Ad aprire la via del successo alla squadra di Russo nella ripresa è la capocciata di Pedrocchi, su calcio d’angolo. Raddoppio servito, traingolo Di Stefano-Marcelli-Delle Monache freddato al principio della ripresa.

Il Morena tenta di accompagnare allora con maggiore forza Ouattara, ma Botti ed Amoroso sono un incubo per gli avanti blues ed il piede educato di Dall’Armi non riesce ad innescare il centravanti classe ’99. Perfetta la fase difensiva del Torrenova dopo i gol subiti dalla Lupa Frascati in Coppa, attenta e brava in impostazione, con Proietti faro in mediana accompagnato da uno Sganga in versione piovra. L’unica occasione per gli ospiti è frenata da Rossi in uscita, Ouattara gli calcia addosso. Tante invece le ripartenze non sfruttate da Di Cicco e compagni, ultima l’occasione calciata alta da Marchetti.

Primo posto per il club di patron De Santis, imbattuto in campionato. Per l’Atl. Morena un secondo tempo di voglia da cui ripartire, sperando di recuperare il prima possibile il cervello Giannetti.

Lascia un commento