La Pibe de Oro vince e convince: battuta una buona Olimpica Tivoli

22’pt aut. Venditti(P), 37’pt Pomella(P), 10’st  rig. Summa(T)


Formazione Pibe de Oro:
Podeschi, Alteri, Mion, Valentini, Gavetti, Prili, Fontana, Loconsolo, Pomella,  Bonamore, Terenzi.
A disp.: Cesaretti, Camisa, Salerno, Ingemi, Cristella, Bollici, Brunelli, Stella, Proia.
Allenatore: DE PERSIO ANDREA

Formazione Olimpica Tivoli:
Meschini, Miculan, Mariani, Ferruzzi, DeDominicis, Venditti, Marini, Maso, Solitario, Summa, Indovino.
A disp.: Parmegiani, Botticelli, Minati, Zarelli, Cocchi, Corbo, Scirocchi, Narzisi, Maurizi.
Allenatore: MONTEBOVE ANDREA


La Cronaca:
Tre punti pesanti quelli conquistati oggi allo Sbardella dalla Pibe de Oro contro una compagine, l’Olimpica Tivoli, che siamo sicuri metterà in difficoltà molte avversarie.
Primo tempo abbastanza equilibrato, con gli ospiti che nei minuti iniziali giocano bene, soprattutto alla trequarti, che creano occasioni potenzialmente pericolose anche se non impensieriscono quasi mai
l’estremo difensore Podeschi. Ma la Pibe c’è, ed anche i biancoazzurri (oggi con il completo viola)  creano un paio di occasioni interessanti.
Al 22’ la fortuna bacia i ragazzi di mister De Persio, che vanno in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Venditti. Gli ospiti provano ad accelerare, soprattutto con Maso. Da una delle sue sgroppate, quando si era circa al 25’ nasce un occasione pericolosa con Solitario che in mezza girata manda alto sulla traversa. La Pibe però davanti fa male ed al 27’ Bonamore pennella un pallone in area che trova Pomella libero in area, ma purtroppo il numero 9 stoppa male con il petto e l’occasione sfuma. La partita è vibrante, con i padroni di casa che però sembrano averne di più. Al 37’ arriva infatti il meritato raddoppio. Bonamore scatta sul filo del fuorigioco e cerca di nuovo Pomella;  questa volta il bomber però non sbaglia ed insacca inesorabilmente il pallone del 2-0. Nel recupero del primo tempo, ci sarebbe anche la possibilità di triplicare, ma la dea bendata stavolta non è benevola ed il gran tiro di Terenzi finisce sull’incrocio dei pali salvando la porta di Meschini.
Tutt’altra partita nel secondo tempo, con gli ospiti che entrano in campo determinati a riaprire la gara e la Pibe che indietreggia forse un po’ troppo. Al 10’ atterramento in area di un attaccante tiburtino da parte di Podeschi con l’arbitro che decreta il rigore. Sul dischetto va Summa che con freddezza spiazza il portiere e porta il risultato sul 2-1.
Passano circa 5 minuti e per i padroni di casa si fa dura quando, per doppia ammonizione, viene espulso Prili e la Pibe de Oro si ritrova a giocare quindi gran parte della seconda frazione in 10 uomini.
Ma i padroni di casa oggi vogliono vendere cara la pelle e seppure l’Olimpica Tivoli preme, difesa e centrocampo reggono alla grande non dando occasioni pericolose agli ospiti, tanto che Podeschi non deve compiere grandissime parate.
Dopo quasi 7 minuti di recupero, l’arbitro Vitale manda tutti negli spogliatoi, con la Pibe soddisfatta per questi 3 punti conquistati contro una buonissima squadra.

Fonte: Ufficio Stampa Pibe de Oro

Lascia un commento