Gaeta, il regalo più bello per i tifosi. Strappato il derby alla Vis Sezze

Un indomito Gaeta rimonta nel secondo tempo la Vis Sezze, malgrado l’inferiorità numerica, e ritrova il successo dopo i due passaggi a vuoto

Prestazione di spessore per i ragazzi di Gesmundo, che dopo lo 0-1 dei primi 45’ (gol di Giannone su rigore) escono dagli spogliatoi carichi, convinti ed affamati e riscono ad invertire il passivo grazie alle marcature di Antonio Marciano e Samuele Leccese. Decisivo anche Matteo Viscusi: per lui parata salva-risultato al 90’, con i biancorossi che festeggiano e si issano al 4° posto.

La partenza, però, è in salita al Riciniello. Subito contatto in area tra Gambioli e Azoitei e penalty in favore della Vis Sezze, trasformato con Giannone che dà potenza e precisione e non permette l’intervento a Viscusi, che aveva intuito. Gli ospiti sfiorano anche il raddoppio con la girata ravvicinata di Dell’Aguzzo, appena a lato. Le reazioni biancorosse portano le firme di Corrado, tiro centrale all’11’, e Aquilani, conclusione in corsa di poco a lato. Ma il pericolo principale arriva in chiusura di frazione (poco dopo l’espulsione di Carnevale per doppia ammonizione) con la deviazione aerea di Formato che stava per ingannare Caruso e regalare al Gaeta l’1-1.

Che arriverà al rientro dall’intervallo, con la zuccata vincente di Marciano su cross dalla sinistra: la palla bacia la traversa e poi varca la linea di porta. Entrambe le squadre, sulla parità, vorrebbero vincerla. Più convinta la Vis Sezze, pericolosa con il mancino impreciso di Loria e con l’uno-due Giannone-Dell’Aguzzo, su cui fa buona guardia Viscusi.

Poi, al 70’, la svolta: Celli si improvvisa esterno offensivo, si invola sulla sinistra e confeziona il cross per il neo-entrato Leccese. Piattone del gaetano che si stampa sulla traversa, la palla nel ritornare indietro colpisce la schiena di Caruso e finisce in porta: 2-1 ed esplosione di gioia del Riciniello. Gli ultimi minuti sono di sofferenza e contenimento del forcing rossoblu, sul quale è decisivo il manone di Viscusi per cancellare il bolide di Giannone destinato all’incrocio dei pali. Finisce in vittoria, la terza in campionato. Adesso testa da subito all’Itri, dato che sin da domani i biancorossi torneranno al lavoro per preparare il derby di Coppa Italia di mercoledì pomeriggio.

GAETA-VIS SEZZE 2-1

GAETA: Viscusi, Azoitei, Siciliano (22’st Petrella), Vitale (36’st De Iorio), Mastroianni, Celli, Corrado (28’st Siniscalchi), Carnevale, Gesmundo J. (23’st Vuolo), Aquilani (10’st Leccese), Marciano. A disp.: Albano, Spirito, Palermo, Mariniello. All.: F. Gesmundo.

VIS SEZZE: Caruso, Chinaglia, Dell’Aguzzo, Formato, Cioè (43’st Rosella), Bucciarelli, De Falco (23’st Palluzzi), Giannone, Loria, Gambioli (33’st Ienco), Trippa (33’st Sampaolo). A disp.: Spinazzola, Antonucci, Perotti, Piccaro, Stazi. All.: Catanzani.

ARBITRO: Balducci di Empoli.

Guardalinee: Martelluzzi e Verolino.

MARCATORI: Giannone rig. 3’pt (V), Marciano 2’st (G), Leccese 26’st (G).

ESPULSO: Carnevale (G) al 34’pt per doppia ammonizione.

AMMONITI: Vitale, Azoitei (G); Bucciarelli, Loria (V).

NOTE: Angoli: 8-4 per il Gaeta. Rec.: 2‘pt; 6‘st.

Area Comunicazione Gaeta

Lascia un commento