Santa Marinella, inizio positivo. Mister Morelli: “Spero di riportare questo club ai fasti del passato”

Anni fa, neanche molti, Santa Marinella era considerata l’astro nascente del calcio laziale

Santa Marinella ha vissuto momenti felici, la vittoria della Coppa Italia di Eccellenza nel 2006 e stagioni da vertice ne avevano fatto una squadra rivelazione.

Poi il buio pesto, la retrocessione in Promozione e successivamente in Prima Categoria, avevano dato il colpo finale ad un club che è ripartito acquisendo il titolo di una società limitrofa. Altri problemi, la mancanza di un campo da gioco e l’assenza di una proprietà, non hanno spezzato le speranze di alcuni tifosi che oggi del club ne sono i titolari.

Una sorta di azionariato tra amici per salvare quella maglia storica, quei colori che sono nel dna e, ripartire, con umiltà a testa bassa. Oggi la squadra è in Promozione e viaggia nelle posizione alte di classifica. Sette punti in quattro partite, ma sono state affrontate tre delle migliori formazioni del raggruppamento. Battute Vigor Acquapendente e Pescia Romana, compagini attrezzate per l’Eccellenza. E pareggio a Ronciglione, contro un’altra di quelle pretendenti al primo posto.

Merito di un gruppo giovane e compatto, plasmato da Fabrizio Morelli, allenatore grintoso e caparbio che proprio con questa maglia aveva affrontato i migliori anni del Santa Marinella. ”Il tempo è cambiato, ieri non è come oggi: è un presente con diverse insidie ma con tante speranze – dice Morelli – per amore di questi colori lo scorso anno ho intrapreso un’avventura stimolante e difficile. Siamo senza il nostro campo, in attesa che inizino i lavori, ma questo non preclude i nostri obiettivi. Anzi, ci stimola a dare di più. Una società presente, dirigenti appassionati, e un gruppo di ragazzi che come me crede in quello che fa. L’inizio di campionato è stato molto positivo, vogliamo regalare ai nostri tifosi delle gioie e non più sofferenze. Santa Marinella merita di ritornare ai fasti del passato e io spero di riportacela” .

Fabio Nori – Terzobinario.it

Lascia un commento