Serie D – Turris , pronostico rispettato. Ma il Ladispoli cresce

LADISPOLI: A. Salvato, Antonangeli, G. Salvato, D’Aguanno (1’st Del Signore), Gallitano, Giannetti, De Fato (30’st Di Grazia), Tollardo, Di Mario (23’pt Amorosino), Fagioli (34’st Zucchi), Manoni (34’st Rossetti). A disp: Giordani, Colacicchi, Manzari, Galluzzo. All. Michele Zeoli

TURRIS: Lonoce, Giofré, Aliperta (40’st Prevete), Longo (44’st Sowe), Di Nunzio, Riccio, Alma (37’st Varchetta), Da Dalt (9’st Celiento), R. Fabiano, Forte (28’st Franco), Esempio. A disp: Siani, Liguoro, Simonetti, Del Prete. All. Franco Fabiano

ARBITRO: Gregoris di Pescara

ASSISTENTI: Romano di Isernia e Pinna di Oristano

MARCATORI: 1’pt Longo (T); 15’pt Manoni (L); 26’pt Fagioli (L); 38’pt, 21’st Forte

NOTE: Spettatori 700 circa, di cui almeno 500 provenienti da T. del Greco. Ammoniti: Riccio. Angoli: 1-9. Recupero: 2’pt; 4’st

 

Nulla da fare: il cuore ed un buon calcio per un quarto d’ora, non basta questa volta ai ragazzi di Zeoli: la Turris riesce a far propria la sfida, ottenendo la terza vittoria consecutiva; vista dalla prospettiva tirrenica, invece, quella odierna è la seconda sconfitta casalinga stagionale e la terza totale in questo avvio, che lascia il Ladispoli ancora mestamente fermo al palo. La squadra è in crescita, pian piano aumenta il minutaggio “positivo” e questo è certamente un dato da cui ripartire già da martedì, quando bisognerà iniziare a preparare la sfida di Colleferro con l’Artena.

L’avvio è quelli tremendi, con Longo che conquista un pallone velenosissimo nella trequarti tirrenica e s’invola in solitaria verso Salvato in uscita, freddandolo con un preciso piatto destro, per il fulmineo goal che vale il vantaggio dei corallini. Bisogna attendere il 15′ per assistere al pareggio dei padroni di casa: Di Mario riceve la sfera da De Fato, ma la sua conclusione colpisce in pieno la traversa; ci pensa, però, Manoni a ribadire in rete sulla ribattuta del legno. A questo punto, la formazione di Zeoli gioca praticamente alla pari con i più quotati avversari, ed al 26′ riesce anche ad operare la rimonta grazie all’azione insistita portata avanti da Fagioli che, entrato in area, riesce a superare l’estremo difensore campano, con un destro letale all’angolino. Il 2-1 non sembra pesare agli ospiti, che sfiorano il pareggio al 35′ sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Aliperta dal limite; palla che scheggia la parte alta della traversa ed esce. Tre minuti più tardi, la Turris trova il pareggio grazie a Forte, su assist di Aliperta: Salvato, in questa circostanza, non può davvero farci nulla per evitare il 2-2. La frazione si chiude con un grande intervento “salva-risultato” da parte dello stesso giovane portiere di casa, sul colpo di testa di Da Dalt.

La prima emozione della ripresa coincide con il controsorpasso dei corallini, che arriva però soltanto al 21′: cross dalla destra di Esempio per il colpo di testa vincente ad opera di Forte, che firma così la sua personale doppietta e riporta avanti la Turris. Nel finale, ci prova Zucchi a riportare la contesa sul definitivo pareggio, sugli sviluppi di una palla inattiva battuta da Tollardo. Ma il risultato non cambierà più, purtroppo: vince la Turris, che continua ad inseguire il sogno chiamato serie C. Il Ladispoli, invece, dovrà provare a conquistare punti nella non facile trasferta di Colleferro di domenica prossima, la prima delle due consecutive (la settimana successiva Zeoli ed i suoi ragazzi voleranno in terra sarda, per affrontare il Budoni di Hervatin, prima sfida “oltre mare” della nuova stagione).

Ufficio stampa Ac. Ladispoli

Lascia un commento